Ecologia e buone pratiche: ecco l’iniziativa “Ripuliamo le pendici di Monte Morello”

0
227
Da sinistra: Paolo Marconi, Enrico Bisenzi, Roberto Borchi, Lorenzo Bondi Rossi

Una mattinata all’aria aperta, all’insegna dell’ecologia e delle buone pratiche. E’ “Ripuliamo le pendici di Monte Morello“, l’iniziativa in programma domenica 24 marzo, organizzata da Unione Operaia e ArciCaccia Colonnata con la collaborazione di Scout CNGEI, AVR, Alia, Biowatching Toscana, Protezione Civile, Sesto Tv e con il patrocino del Comune di Sesto Fiorentino e della Città Metropolitana di Firenze.

Il ritrovo è fissato alle 8.30 in piazza Mario Rapisardi a Colonnata o, in alternativa, alle 9 al piazzale della Fonte dei Seppi, da dove partiranno quattro gruppi verso quattro direttrici: due sentieri CAI, una strada forestale ed il sentiero-areale della Racchetta.

Come sottolineano gli organizzatori, per proteggere arti superiori e inferiori i partecipanti dovranno indossare guanti adatti alla raccolta di rifiuti.

L’iniziativa terminerà intorno alle 12.30. Dopo di che sarà possibile pranzare all’Unione Operaia di Colonnata. Prenotazione obbligatoria al numero: 055-442203.

L’iniziativa, aperta a tutti, non vuole avere solo avere un effetto pratico ma anche divulgativo e di insegnamento, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni, sul tema della pulizia – dice Enrico Bisenzi di Biowatching Toscana -. Ci siamo anche inventati un hasthag: Pulizia Morello 2019. Per il prossimo anno stiamo pensando ad un’iniziativa simile, ma rivolta al Rimaggio. Per il Comune di Sesto Fiorentino parteciperà l’assessore all’ambiente Silvia Bicchi. Non puntiamo a fare il record di rifiuti raccolti, ma in ogni caso vogliamo dare un contributo concreto e lanciare un segnale alle giovani generazioni in un periodo in cui l’ambiente dovrebbe essere una priorità per tutta la società civile. Invitiamo a raccogliere plastica, indifferenziata, vetro e carta. I rifiuti speciali dovranno solo essere segnalati, ci penserà Alia a raccoglierli“.

Dobbiamo impegnarci affinché la natura sia rispettata. Partecipiamo volentieri a questa iniziativa. Siamo scout, ma anche cittadini di Sesto. Molti di noi, quando si tolgono l’uniforme, vivono il territorio. Speriamo che questa iniziativa sia riproposta nei prossimi anni“, aggiunge Lorenzo Bondi Rossi, capogruppo degli scout CNGEI.

Mi fa piacere che il mondo si preoccupi dell’ambiente, l’ArciCaccia è sempre stata all’avanguardia su questo tema. Vogliamo sensibilizzare la cittadinanza sestese. Da piccole cose possiamo arrivare a grande cose. Dobbiamo rispettare l’ambiente di Monte Morello – afferma Roberto Borchi dell’ArciCaccia provinciale – . Queste iniziative devono essere riproposte. Dobbiamo cambiare rotta. Io sono un cacciatore e se non ho ambiente, non posso svolgere la mia attività. Dobbiamo fare in modo che la sensibilità politica e amministrativa ci venga incontro. Mi auguro che la partecipazione sia importante, spero ci siano tanti bambini, sarebbe un successo non indifferente“.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO