Flash Art a Sesto, inaugurata la prima opera d’arte in piazza Lavagnini

0
303

È stata inaugurata questa mattina in piazza Lavagnini la prima delle tre cabine elettriche riqualificate nell’ambito di “Flash Art”, il progetto promosso dal Comune di Sesto Fiorentino in collaborazione con E-Distribuzione (società del Gruppo Enel) e sostenuto da Bricoman; l’opera, realizzata dall’artista sestese Francesco Mariani, si intitola “Il Volo, sguardo sulla Piana”. Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, Alberto Breschi, responsabile sicurezza e ambiente E-Distribuzione, alcuni rappresentanti del punto vendita Bricoman di Sesto Fiorentino e lo stesso Mariani.

Attraverso la collaborazione con diversi soggetti del territorio, Flash Art si pone come obiettivo quello di dare nuova vita ad alcune cabine elettriche, trasformate in opere d’arte dal lavoro di artisti selezionati attraverso un concorso.

Le altre due cabine interessate da questa prima edizione del progetto sono quella ubicata tra via di Padule e via Calamandrei e quella nei pressi degli Orti Sociali di via della Querciola.

A nome di tutti i sestesi voglio ringraziare E-Distribuzione per la disponibilità e Bricoman per il sostengo dato ad un progetto che abbellisce la nostra città, portando l’arte nelle strade e nelle piazze – sottolinea il sindaco Falchi Le cabine hanno una funzione tecnica, sono spesso anonime, ma diffuse su tutto il territorio. Sono un’opportunità che vogliamo provare a cogliere, coinvolgendo scuole, artisti, realtà sociali e culturali, per portare il bello anche in luoghi inaspettati”.

E-Distribuzione: “Innovazione tecnologica e attenzione all’inserimento paesaggistico e ambientale

E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica di media e bassa tensione, è impegnata in iniziative di sostenibilità per l’inserimento dei propri impianti nel contesto urbano, in collaborazione con le Amministrazioni Comunali e le associazioni del territorio.

E-Distribuzione ha già promosso numerosi interventi di street art sulle cabine elettriche in Toscana, dai dipinti dei pittori del Mugello ai murales di Grosseto, dal verde verticale di Calenzano al mosaico di Pievasciata (Si) fino al dipinto “Il nonno e il bambino” di Tregozzano ad Arezzo.

Queste iniziative intendono valorizzare il territorio attraverso la realizzazione di arte su impianti che normalmente hanno una funzione tecnica: con questi interventi si unisce tecnologia ed arte e le cabine diventano non solo snodi elettrici importanti per il servizio elettrico ma anche elemento di attrazione dal punto di vista estetico ed artistico, con benefici per la sostenibilità ambientale, il decoro urbano e la diffusione della cultura.

Questa importante collaborazione con il Comune di Sesto Fiorentino – ha dichiarato Alberto Breschi, responsabile sicurezza e ambiente Toscana e Umbria di E-Distribuzione – conferma la volontà dell’azienda elettrica di essere vicina al territorio non solo offrendo un servizio elettrico efficiente ma anche favorendo iniziative che promuovano l’arte e la cultura attraverso l’utilizzo dei nostri impianti, che si caratterizzano sempre di più per l’innovazione tecnologica ma anche per l’attenzione all’inserimento paesaggistico e ambientale”.

Francesco Mariani: “La vitalità del nostro territorio nel cuore della nostra città

Francesco Mariani, apprezzato artista sestese nonché responsabile del Gruppo La Soffitta Spazio delle Arti e presidente del Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata, è molto soddisfatto del murales da lui realizzato in piazza Spartaco Lavagnini.

“E‘ stata davvero una bellissima esperienza – sottolinea – e sono felice di aver potuto dare il mio contributo alla riqualificazione artistica di un angolo di una delle più importanti piazze di Sesto Fiorentino”.

L’opera, intitolata “Il volo, sguardo sulla Piana”, misura 6 metri e 90 cm di larghezza per 3 metri e 90 cm di altezza, è stata realizzata in meno di un mese e vuol essere una finestra viva sul territorio.

E’ il mio modo – chiosa Mariani di trasportare nel cuore della nostra città la vitalità dell’area in cui viviamo. Ho scelto un passaggio di fenicotteri rosa sullo sfondo con un grande sole rosso al tramonto; in basso e su un lato c’è poi un muro che fa sembrare tutta la scena come vista da una immensa finestra. Anche i tubi che escono dalla cabina sono stati pensati per integrarsi nella scena e rappresentano delle stecche di bambù”.

Prima di dipingere il murales è stato necessario anche qualche passaggio preliminare: “Prima di tutto – spiega l’artista – è stato fatto un ripristino murale con un cemento particolare da restauri; poi è stato dato un sottofondo e quindi un’imbiancatura al quarzo su cui ho infine potuto creare questo quadro a cielo aperto. Tengo molto a ringraziare Marco, un volontario che mi ha aiutato in alcuni passaggi preliminari, che ha capito appieno lo spirito della mia idea; perché un progetto come quello di Flash Art deve avere l’anima dell’impegno di ognuno di noi. Spero che nei prossimi anni questo progetto possa continuare e allargarsi ai giovani lasciando un segno di noi stessi”.

Comune di Sesto Fiorentino-Enel

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO