Grande successo a Sesto Fiorentino per Riflessi di Patrizia Bacarelli

0
28

Si è conclusa giovedì 21 febbraio la mostra personale di Patrizia Bacarelli organizzata a Sesto Fiorentino presso La Soffitta Spazio delle Arti, storica galleria d’arte del Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata.

La rassegna ha attratto un nutrito pubblico di appassionati d’arte che hanno potuto apprezzare una suggestiva selezione delle più interessanti opere della pittrice fiorentina residente da oltre un ventennio nel comune di Rignano Sull’Arno.

Patrizia Bacarelli, classe 1953, con un trascorso anche da decoratrice di ceramica, ha presentato circa 50 pezzi rappresentativi del suo intero cammino artistico; nel tempo ha infatti immortalato sulla tela gli scorci della sua Toscana, come le colline del Mugello e del Valdarno o il mare dell’Elba, e i volti delle persone a lei care, soprattutto i figli. La novità della mostra a La Soffitta Spazio delle Arti è stata la sezione dedicata alle sue tele più recenti in cui ha dipinto angoli del suo studio. Il titolo, Riflessi, dato anche a una delle opere esposte, è stato scelto proprio perché in queste ultime tele emerge sempre qualche raggio di sole che le rende particolarmente luminose.

“L’iniziativa ha trovato certamente il favore del pubblico – ha sottolineato la curatrice della mostra, Eleonora D’Aquino, direttrice artistica della rivista Pegaso e amica personale dell’artista – visto che sono state davvero tante le persone che hanno esternato a Patrizia la gioia di aver vissuto delle emozioni uniche nel vedere i suoi quadri. E anche per me è stato un grande piacere organizzare e vivere questa bella rassegna espositiva”.

“Sono davvero felice di aver potuto esporre a La Soffitta Spazio delle Arti – ha aggiunto Patrizia Bacarelli –. Per me è stata un’esperienza straordinaria durante la quale ho avuto modo di conoscere tantissimi personaggi, soprattutto di Sesto Fiorentino, che hanno gradito la mostra. Molti mi hanno confidato di essersi commossi davanti alle opere, cosa che spesso accade anche a me mentre le dipingo. La positività di quest’esperienza ha anche stimolato la mia vena creativa e mi sono infatti già messa al lavoro su nuove tele che avrò il piacere di presentare nelle prossime mostre. Perché per me dipingere è benessere”.
“Sono davvero contento per l’ottimo esito della mostra dedicata a Patrizia Bacarelli – ha chiosato infine Francesco Mariani, responsabile del gruppo La Soffitta Spazio delle Arti e presidente del Circolo Arci-Unione Operaia di Colonnata – perché lei è un’artista capace di trasmettere emozioni bellissime. Sono certo che otterrà grandi consensi per lungo tempo”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO