Grandi risultati per Sesto Sport ai Regionali FIN. Bene la pallanuoto giovanile

0
259

Sei gli atleti guidati da Valerio Caporali che hanno raggiunto la finale regionale a cui si sono aggiunte le staffette femminili. Buone le prove delle baby nuotatrici nelle gare a squadre: Sofia Mannini, Zoe Masi, Chiara Manetti e Alice Gibbi riescono ad abbassare i tempi di iscrizione con delle prestazioni importanti nelle proprie frazioni sottolineando una grande crescita da inizio stagione. Confermano senza migliorarsi invece gli atleti più grandi: Martino Singuaroli non riesce a esprimere il suo potenziale e si ferma ai piedi del podio nei 1500 stile libero mantenendo le posizioni di qualificazione nei 5000, 200 e 400 misti, 200 rana e farfalla; sui loro migliori tempi anche Marco Cucca nei 50 e 100 farfalla e dorso, Davide Gentile nei 50 rana, Martina Perini nei 50 dorso. Buone invece le prestazioni di Eleonora Vanni nei 50 rana, di Zoe Masi nei 100 farfalla e di Piergiorgio Danti nei 3000 metri. Infine difendono la posizione di iscrizione le componenti della staffetta cadette, Silvia Liistro, Carlotta Cosi, Eleonora Vanni e Viola Romoli. Tra gli esordienti A, guidati dall’allenatrice Azzurra Trallori, spiccano le belle prove di Francesco Monsani che ottiene 3 record personali nei 400 stile libero, 100 e 200 misti, Alessio Chccacci nei 50 farfalla 100 e 200 misti e Sofia Rosolin nei 100 rana e farfalla e nei 200 misti. Pagano un po’ l’emozione Lorenzo Barone e Alessio Pepniku al primo appuntamento importante della giovane carriera.

 

Nella pallanuoto risultati molto positivi per le squadre giovanili: le ragazze di Martina Pacini ottengono la vittoria casalinga contro l’Etruria nel campionato regionale under17 FIN, nonostante la presenza in rosa di solo 2 ragazze della categoria contornate da tante piccole esordienti. Continua invece la cavalcata vincente dei maschi under15 guidati da Silvio Nunziati, che si impongono prepotentemente a Carrara contro i padroni di casa, confermandosi al secondo posto nel Campionato Regionale. Le ragazze della serie B invece sono sconfitte a Firenze.

Facendo una analisi di questa prima parte di stagione – commenta il direttore tecnico Valerio Caporaliposso dire di essere moderatamente soddisfatto. Non scordiamoci che la nostra realtà esiste solo da 2 anni e mezzo e per questo necessitiamo ancora di tempo perché le cose vadano come vorremmo. La crescita è evidente in tutti i settori considerando che ogni domenica ci confrontiamo con compagini e squadre più rodate e con maggiore esperienza di noi. Nel nuoto abbiamo centrato un grande numero di semifinali ma ci manca ancora il salto di qualità per lottare con i migliori, anche se i più piccoli stanno mostrando una crescita davvero significativa. Gli esordienti A hanno fatto registrare notevoli miglioramenti sia tecnici, che reputiamo fondamentali, che cronometrici, segno che Azzurra sta lavorando bene. La pallanuoto sta ottenendo ottimi risultati con le categorie giovanili e per questo devo ringraziare Martina e Silvio, due tecnici davvero validi e competenti, che stanno creando un settore giovanile femminile e maschile che non ha niente da invidiare a società presenti da anni nei vari campionati. Le ragazze della serie B, una squadra nuova che ancora deve imparare a conoscersi, ha sprecato l’occasione di fare bottino pieno con le squadre liguri, ma ha comunque dimostrato di non sfigurare in un campionato dove sono iscritti team più blasonati ed esperti. Per creare qualcosa di importante ci vuole tempo e pazienza, la strada è giusta, sono ottimista per il futuro“.

Under15 maschile: Sbodio,Taiti, Nustrini, Pagnini, Sanzò,Piccioli, Mozzini, Goti,Greco L,Domina, Crini, Greco D, Palmeri, Poggini,Morozzi,Cavaliere. All Silvio Nunziati.

Under 17 femminile: Nesi,,Dall’Anese, Ienco,Pisaturo,Formica,Ceccantini, Paoli, Brandi, Savian, Righeschi, Borghi,Fantoni, Di Quirico. All Martina Pacini

Serie B: Mencarelli, Pisaturo, Tassone, Ceccantini, Paoli, Caruso, Imperato, Masoni, Pacini,Giannelli, Borghi, Calamai, Righeschi. All Martina Pacini/ Valerio Caporali.

La foto in evidenza è d’archivio

 

NESSUN COMMENTO