Sesto Sport, prima medaglia d’oro regionale

0
628

Primo trofeo ufficiale per i Master di Sesto Sport e mai esordio fu più vincente: ai Campionati Regionali UISP di Firenze arriva il 1° oro della storia master della polisportiva sestese grazie a Charlotte Elmroth, nella gara dei 200 misti. Per lei un filotto di vittorie con i primi posti anche nei 100 stile libero e nei 50 rana.

Oltre alle vittorie di Elmroth arrivano anche i tre primi posti conquistati da Francesca Camiciottoli, agguerritissima nuotatrice che ha sposato con molto entusiasmo il progetto di Sesto Sport.

Non certo da meno le prestazioni dell’atleta/allenatore Stefano Giannini, in grado di conquistare il 25° titolo regionale della carriera nei 50 rana con un ottimo tempo e una supremazia che dura, a livello regionale, ormai da 10 anni consecutivi; solo 22 centesimi invece lo separano dalla medaglia più pregiata nei 200 sl, gara affrontata per la prima volta, ma con la quale ha mostrato di avere un gran feeling. Per lui, in chiusura, anche un argento nei 100 rana. Ultimo master a scendere in acqua Marco Paghi che ottiene 2 medaglie nella gare veloci della farfalla, l’oro nei 100 e l’argento sui 50 ed un bronzo nei 200 stile libero, a completare il podio insieme al compagno di squadra Stefano. “Sono molto soddisfatto di quanto fatto; abbiamo preso 12 medaglie su 12 gare in cui siamo scesi in acqua, riuscendo a salire 8 volte sul gradino più alto del podio- continua Stefano Giannini – Crediamo molto in questo progetto e siamo certi che cresceremo ancora di più.”

Tra i giovani esordio nel circuito regionale per Armetta Saverio che conquista un bronzo nei 200 misti ed un oro nei 100 stile libero, non male per un debuttante. “Saverio si è impegnato molto in questi mesi – sottolinea il tecnico Azzurra Trallori – e i risultati si vedono. Sono fiduciosa per il proseguo della stagione”.

Le ragazze della pallanuoto sestese bagnano l’esordio casalingo con un pareggio per 5 a 5 contro il Rapallo Pallanuoto.

Match al cardiopalma per le pallanuotiste rosso-viola che acciuffano il pari a pochi secondi dalla fine al termine di una partita che le ha visto sbagliare una infinità di opportunità per vincere con tranquillità. Infatti, la squadra allenata da Caporali ha tirato in porta per ben 32 volte, riuscendo a fare centro in solo 5 occasioni. Questo il commento del tecnico: “non sono per niente soddisfatto; era una partita da vincere per come si è sviluppata e invece abbiamo rischiato di perderla. Purtroppo non sono riuscito a far girare la squadra come vorrei, dobbiamo ancora lavorare molto su certi automatismi e soluzioni tecnico-tattiche. La prossima partita sarà molto difficile ma dobbiamo comunque riuscire a rendere al massimo di quello che possiamo.”

SESTO SPORT

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO