1° Maggio festaggiato in tre luoghi simbolo: c’è anche Calenzano

0
49
Cgil-Cisl-Uil

Cgil, Cisl e Uil della Toscana hanno tenuto viva la tradizione della Festa dei Lavoratori, nel rispetto delle normative anti Covid, con la presenza dei tre segretari generali
– accompagnati da presìdi unitari – in tre luoghi simbolo del lavoro
nella regione.

Dalida Angelini, segretaria generale di Cgil Toscana, ha parlato davanti all’ospedale San Luca di Lucca, “un simbolo di quella sanità che è stata baluardo contro la pandemia e che ora va ancor più rafforzata”.

Riccardo Cerza, segretario generale di Cisl Toscana, è intervenuto davanti alle acciaierie di Piombino, dov’è attivo un presidio permanente dei lavoratori, che rappresentano “una delle vertenze simbolo della crisi industriale della Toscana a cui occorrono risposte”.

Annalisa Nocentini, segretaria generale di Uil Toscana, è stata davanti al magazzino Amazon Logistics in via Baldanzese a Calenzano, per “ribadire il no ad ogni tipo di vecchio e nuovo sfruttamento sul
lavoro”.

Zto/Adnkronos

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO