Abetina degli Scollini, ricordata la strage di 75 anni fa

0
240

Si è svolta nella mattinata del 14 luglio 2019 la commemorazione della strage degli Scollini in cui persero la vita 13 partigiani che presidiavano monte Morello.

In rappresentanza del Comune di Sesto Fiorentino e dell’Anpi Firenze  sono intervenuti rispettivamente l’assessore Diana Kapo e Roberto Franchini.

Significativa e toccante la testimonianza di Leandro Agresti, il partigiano Marco, che con una certa emozione ha ricordato i tragici fatti di quel 14 luglio 1944

“Nella zona della fonte dei Seppi ci fu una falsa fucilazione che indusse i partigiani a scendere dalla selletta fra la seconda e la terza punta dove erano accampati. La zona dell’abetina allora era completamente diversa. Di alberi ce n’erano pochi e bassi e i partigiani si trovarono allo scoperto sotto il fuoco nemico. Sicuramente ci fu una spiata. Sta di fatto che non ebbero neanche il tempo di togliere la sicura dei fucili. Non fu una battaglia, ma un’esecuzione.

Presenti alla cerimonia, come tutti gli anni, i bambini della Repubblica Saharawi, ambasciatori di pace e testimoni del sopruso cui, da anni, è sottoposto il loro popolo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO