Aggressione tassista, richiesto il rito abbreviato

0
128

È stato chiesto il rito abbreviato per i due giovani che il 13 luglio 2017 aggredirono con calci e pungi il tassista Gino Ghirelli, in coma da più di un anno.

L’aggressione avvenne al termine della corsa di cui avevano usufruito i due imputati: Nicola Fossatocci, 23 anni di Campi Bisenzio, e Houman Abbasalizadeh Ajamy, 23 anni di Teheran ma abitante a Signa.

I due sono attualmente accusati di aver provocato lesioni cerebrali gravi e permanenti, ma la loro condizione si potrebbe aggravare in caso di morte del tassista.

Oggi si è svolta l’udienza preliminare nella quale il gup si è riservato la decisione se ammettere o no i due imputati al rito abbreviato.

Il provvedimento è stato rinviato alla prossima seduta dell’udienza preliminare prevista per il 24 ottobre.

Il giudice ha anche ammesso come parti civili i familiari di Gino Ghirelli mentre invece si è riservato la decisione per analoghe richieste pervenute dal  consorzio di tassisti Cotafi e dal Comune di Firenze.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO