Arresti domiciliari per l’assistente sociale in servizio presso la Società della Salute Nord Ovest

0
305

Il gip di Firenze ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare ai
domiciliari nei confronti dell’assistente sociale di 43 anni, arrestato in flagranza dalla polizia postale per detenzione e condivisione di materiale pedopornografico, nel corso di una perquisizione nella sua abitazione nel capoluogo toscano scattata nell’ambito di indagini della procura di Torino.
 

 

 

 

Disposto per il 43enne, posto ai domiciliari a casa di familiari, il divieto assoluto di utilizzare smartphone e supporti informatici di ogni tipo. Per il 43enne il pm Ester
Nocera aveva chiesto la custodia cautelare in carcere.

 

Per l’accusa il 43enne avrebbe acquisito e condiviso ilmateriale attraverso una piattaforma di file sharing, usandovari pseudonimi. Nella sua abitazione sono stati sequestrati hard disk con un’ingente quantità di materiale pedopornografico.

 

ANSA

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO