Calenzano, cambio della guardia in Comune al suono della campanella

0
152
Prestini e Biagioli

Una nota sulla pagina Facebook segna l’addio di Alessio Biagioli alla poltrona di sindaco di Calenzano. Al suo posto Riccardo Prestini. Un poi di nostalgia e qualche rammarico per la campagna elettorale e le divisioni della sinistra:

“E così è suonata la campanella e i ricordi si rincorrono. La campagna elettorale non mi è piaciuta, innaturale e rivolta a una battaglia interna che interessava poco i cittadini.

Dell’Europa non si è parlato e poco si è parlato del valore dei programmi di sinistra di questo Comune. Il pettegolezzo ha prevalso sul merito e questa non la sento la mia politica. Sono testardo e non mi rassegno al fatto che la Sinistra debba restare sempre unita e che se vogliamo il bene delle persone le nostre classi dirigenti hanno il dovere di ragionare con la testa e non con la pancia.


Spero non succeda mai più e penserò a lungo a quali sono gli errori che ho fatto perchè questo non accadesse. Spero anche, che, al di là dei proclami di vittoria relativa, questa riflessione la facciano anche tanti altri. Però così è andata e al brindisi di festeggiamento sono mancate delle figure importanti con cui ho condiviso la battaglia politica in questi anni e questo mi lascia un pizzico di malinconia. Cosa ci riserverà il futuro lo vedremo, per ora il nostro compito è dare forza a questo bel gruppo nato dalle elezioni e fare di Calenzano Futura un luogo di crescita culturale e politico. Il nostro modo di ringraziare i cittadini sarà rispettare gli impegni presi nel programma, perchè la campagna elettorale comincia il primo giorno di governo.


Sono felice del lavoro fatto e Riccardo è una persona valida e piena di passione che non si risparmierà per il proprio Comune.
A Calenzano un “in bocca al lupo” che se lo merita e ancora una volta ha scelto bene. 
Grazie a tutti per i bellissimi anni passati insieme”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO