Cartello Covid/Leggi Razziali, Giuntini (SI): “Ridicolo e paradossale”

0
95
Federico-Giuntini

Sta facendo discutere, e non poteva essere altrimenti, il cartello riportante un parallelo tra le leggi razziali e le norme anti Covid apposto da ignoti sul Monumento al Partigiano in piazza De Amicis a Sesto Fiorentino. Dopo la condanna del sindaco Lorenzo Falchi, arriva il commento di Federico Giuntini, segretario comunale di Sinistra Italiana:

Commentare una immagine simile rimane difficile. Che con un solo cartello si sia potuto offendere sia la memoria delle milioni di persone vittime della deportazione nei campi di sterminio, sia le tante persone vittime della pandemia degli ultimi anni e tutti coloro che si stanno impiegnando per contenerla, sia la memoria storica della nostra lotta di resistenza e liberazione nazionale. Il cartello è infatti firmato da sedicenti partigiani di un Cnl.

 
Tutto questo appare ridicolo e paradossale. Sarebbe un’immagine da ridere e lasciar perdere, ma non in un giorno così serio dove tutti ricordiamo le vittime – anche nostre, del nostro territorio, le tante famiglie deportate sui treni da Santa Maria Novella – e indirettamente chi alla barbarie nazifascista si ribellò e lottò sui monti a costo della vita.

In un giorno così non possiamo che deplorare chi per difendere la propria piccola opinione ha scordato ogni senso della misura e concordare con l’unica cosa giusta scritta sul cartello: qualcuno, nonostante tutto, non ha imparato niente“.

monumento_partigiano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO