Centrodestra Campi: “Aumentare le corse della linea 75 per consentire distanziamento sociale”

0
58
Quercioli, Gandola

Si aumentino le capacità operative della linea 75 da Sant’Angelo a Lecore al Rosi in seguito ai provvedimenti di distanziamento sociale scaturiti dalla pandemia“.

E’ questa la richiesta formulata da Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio e Maria Serena Quercioli, capogruppo di Liberi di Cambiare.

Con la mozione – spiegano i due rappresentanti del centrodestra – chiediamo all’amministrazione comunale di Campi Bisenzio di richiedere alla società Linea Spa di procedere ad una riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico dotando la linea 75 di mezzi più capienti e con capacità di trasporto più ampie affinché non venga ulteriormente ridotta l’operativa della stessa.  A seguito della pandemia, infatti, diventa sempre più importante organizzare un servizio di trasporto pubblico adeguato alle reali esigenze dei cittadini”.

“L’abitato di Sant’Angelo a Lecore – aggiunge Maddalena Biancu, responsabile azzurra della frazione – sebbene si trovi su di una direttrice viabilistica di primaria importanza quale via Pistoiese, soffre da sempre di una forte carenza di mezzi che possano effettivamente garantire un efficiente collegamento con Campi Bisenzio e le altre frazioni. Stessa situazione di disagio è vissuta  dalla frazione de Il Rosi. Entrambe le frazioni sono storicamente collegate con il servizio offerto dalla linea 75 la quale però viene effettuata attraverso mezzi di piccola dimensione ed è quindi caratterizzata da una limitata capacità operativa”.

A seguito delle nuove disposizioni circa il distanziamento sociale da porre in essere sui mezzi pubblici – annunciano Gandola e Quercioli riteniamo sia necessario garantire che il servizio pubblico di trasporto non limiti o addirittura annulli la possibilità per i cittadini di spostarsi in modo agevole all’interno del territorio comunale. Per questo con la Mozione presentata chiediamo mezzi più capienti nonché porre in essere una valutazione sull’opportunità di riorganizzare più ampliamente il servizio di trasporto locale rendendo più efficiente economicamente meno dispendioso e più efficacie il sistema di trasporto all’interno del nostro Comune”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO