Conclusi i lavori all’Autostrada dell’Acqua

0
100
acqua del rubinetto

Concluse le operazioni di riapertura dell’acqua anche su viale Matteotti. Si sono chiuse alle 15.08 le delicate manovre di riapertura dell’acqua che, dopo la fine della medesima operazione nelle ore notturne su viale Lavagnini, vanno a completare le trenta ore di lavori per il rinnovamento dell’Autostrada dell’Acqua.  

I nostri tecnici proseguono il monitoraggio delle pressioni sui vari sistemi acquedottistici. Normalizzata in precedenza, grazie alle aperture su viale Lavagnini, la situazione sui Comuni di Pistoia, Serravalle Pistoiese, Sesto Fiorentino, Carmignano, Poggio a Caiano, Signa, Lastra a Signa, Scandicci, nelle prossime ore si attende il ritorno alla completa normalità anche per i Comuni di Firenze (in particolare le zone del Sodo e Rifredi), Agliana, Calenzano, Campi Bisenzio, Montemurlo, Prato e Quarrata.

Ringraziamo i cittadini per la paziente collaborazione e l’attenzione ai consumi che ci ha aiutato a garantire il servizio anche in condizioni difficili.
“Tutte le operazioni sul cantiere sono concluse e termina la criticità di questi giorni” ha detto Lorenzo Perra, Presidente di Publiacqua, “desidero ringraziare i cittadini dei 15 Comuni interessati dai lavori per il loro utilizzo responsabile dell’acqua e per gli incoraggiamenti che ci hanno inviato in vario modo in questi giorni. Ringrazio poi tecnici e operai che hanno lavorato senza interruzioni e tutti coloro che in Publiacqua hanno lavorato per garantire comunque la continuità del servizio”.

“La fase più impattante per i cittadini dell’intervento di Publiacqua sullo snodo cruciale dei viali è terminata” ha detto il sindaco Dario Nardella, che ha seguito passo passo i lavori di Publiacqua in questa fase delicata di realizzazione del collegamento tra le nuove condotte e la rete preesistente. “Si sono concluse le operazioni di riapertura dell’acqua per Firenze e gli altri Comuni interessati – ha detto ancora Nardella -. Sono stati lavori impegnativi per tutti: ringrazio i cittadini che hanno seguito le indicazioni e in particolare chi ha avuto disagi per questi interventi. Il sistema organizzativo e comunicativo ha retto molto bene, oltre le aspettative”. “Un ringraziamento anche ai tecnici e agli operai di Publiacqua – ha concluso il sindaco – per aver ridotto al minimo i problemi di approvvigionamento e al personale del Comune per il supporto a questo importante intervento sulla rete idrica”.

Oltre alle attività di cantiere, sul territorio le nostre squadre hanno lavorato per regolare pressioni e distribuzione garantendo il servizio e intervenendo su perdite e guasti che potevano rendere critica la situazione. A questo scopo il personale operativo era stato incrementato del 61% (in 100% in reperibilità). Ciò ha permesso di risolvere tempestivamente 45 guasti e effettuare 130 interventi su reti e impianti

Publiacqua

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO