Emergenza, aggiornamento del Consorzio di bonifica

0
377
Evento-Meteo-02.11.2023-8-696x313
La rottura arginale del Fosso Reale a Campi Bisenzio al mattino del 03.11.2023

Il Consorzio di Bonifica ha stabilito di continuare ininterrottamente l’attività anche nel fine settimana con interventi urgenti, riparazioni e vigilanza attiva sulle opere e gli impianti

Nella giornata di anniversario dell’alluvione di Firenze del 1966, ha ripreso fin dalla prima mattinata e si protrarrà per l’intera giornata, l’attività tecnico-operativa del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno in relazione all’emergenza meteo in corso.

A lavoro in varie parti del territorio colpito dalle alluvioni i tecnici, gli operatori e i mezzi consortili in coordinamento con i colleghi che presso la sede di Viale della Toscana stanno raccogliendo le segnalazioni, mantenendo i rapporti con il Genio Civile della Regione Toscane e le Amministrazioni Comunali e organizzando gli interventi secondo un ordine di priorità di tipo tecnico-idraulico, anche alla luce del probabile passaggio di una nuova perturbazione, sugli stessi territori già colpiti, nel corso della prossima nottata.

L’impegno di oggi si concentrerà principalmente sulle seguenti operazioni:

svuotare le casse di espansione di Case Carlesi, Cassa Olmi, delle Vanne e le aree a monte di Ponte alle Vanne
a Quarrata per completare il lavoro di ricucitura sulla rotta arginale del T. Stella in località La Costaglia/La Catena, per stabilizzare una erosione arginale sempre sul T. Stella in destra idraulica in zona Casini, sul T. Fermulla per ripulire l’alveo e il sistema di bocca tarata e infine per la verifica e la chiusura di alcuni fontanazzi, ovvero delle forature arginali, individuati sul T. Senice;
a Seano tra Carmignano e Poggio a Caiano sul T. Furba per rinforzare diversi tratti di argini danneggiati o provvedere al posizionamento delle telonature di emergenza che arrestino momentaneamente le erosioni;
a Calenzano per la ricucitura di una rotta arginale sul Marinella di Travalle e sulla Gora del Ciliegio per la ricucitura di una rotta arginale a Prato Est;
A lavoro anche sul Rio di Castelnuovo (Serravalle Pistoiese) e sul Fosso del Melarancio (Sesto Fiorentino)
In rapporto con l’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio si opererà a Vaiano recandosi con una idrovora mobile consortile.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO