“Errati conferimenti”, una foto su Facebook o una telefonata ad Alia?

0
187

Riceviamo e pubblichiamo le foto che un nostro lettore ci invia a proposito della situazione in prossimità di alcuni cassonetti  ubicati nel territorio di Sesto Fiorentino.

Tante altre foto di questa natura girano regolarmente sui social. Degrado, barbarie, maleducazione, incuria. Potremmo trovare mille altri modi per descrivere la situazione, ma domani rischieremmo di essere ancora qui a contarcele.

L’invito che quindi ci sentiamo di fare ai lettori e anche a chi gentilmente ci spedisce le foto è di denunciare la situazione agli organi competenti.

Come risulta dal sito di Alia:

http://www.quadrifoglio.org/lay50.php?IDCategoria=216

esistono Ispettori Ambientali che operano in collaborazione con La Polizia Municipale e che, come pubblici ufficiali, hanno le seguenti funzioni:

“agenti accertatori e, come tali, possono assumere informazioni e procedere ad ispezioni di cose e di luoghi diversi dalla privata dimora, possono effettuare rilievi segnaletici, descrittivi e fotografici e compiere ogni altra operazione tecnica tesa ad individuare le responsabilità nelle violazioni per  abbandoni, errati conferimenti o mancata differenziazione dei rifiuti”.

Pensiamo valga la pena aiutarli nello svolgimento delle loro funzioni. Immaginiamo che il loro compito non sia semplice.

Per quanto ci riguarda non crediamo che il dovere civico si fermi alla segnalazione sul tuttosesto.net e quindi da ora in avanti ogni volta che saremo testimoni di “errati conferimenti” procederemo a telefonare, come riportato sul sito suddetto, all’ 800330011 (199163315 da cellulare). La stessa cosa faremo con le vostre segnalazioni se sufficientemente dettagliate.

 

NESSUN COMMENTO