Filt Cgil Toscana: “Favorevoli allo sviluppo degli aeroporti di Firenze e Pisa”

0
161
Foto tratta dalla pagina Facebook della Filt Cgil Toscana

Si divide il sindacato sullo sviluppo dell’aeroporto di Peretola. Se, infatti, la Cgil Firenze si dice contraria alla realizzazione della nuova pista, di tutt’altro parere è la Filt Cgil Toscana di cui riportiamo il testo del comunicato:

Le posizioni in merito all’ampliamento della pista di Peretola e dello sviluppo del polo aeroportuale toscano di tutti i soggetti interessati sono note da tempo.

Come come nota la posizione della Filt Cgil Toscana e Area Metropolitana per la quale oggi non possiamo che ribadire quante più volte espresso in tutte le sedi pubblica e nei congressi della Cgil.

Posizione, la nostra, che ha visto in Cgil un consenso più ampio della sola rappresentanza Filt in quelle sedi e che dimostra una pluralità di opinioni dentro l’organizzazione.

Pertanto riportiamo quanto già espresso:

‘Come categoria dei trasporti non possiamo che essere favorevoli a progetti di sviluppo delle infrastrutture, in particolare se rafforzano, come in questo caso, la realtà dell’area fiorentina e di quella costiera, se questi progetti non collidono con le compatibilità ambientali, sociali ed economiche e se rappresentano utili volani per lo sviluppo dell’occupazione nella regione. 

Le opere necessarie ai due scali e la nuova pista di Peretola dovranno vedere realizzare opere di compensazione ambientale importante decisive. Siamo a favore dello sviluppo del sistema aeroportuale toscano così come previsto dal Piano Nazionale di sviluppo, anche perché può beneficiare di investimenti già deliberati, finanziati e assegnati allo scopo che dovranno trasformarsi in occupazione e sicurezza di sistema. 

La Filt Cgil crede che in questo comparto ci siamo importanti possibilità di sviluppo e crescita: le decine di assunzioni e stabilizzazioni occupazioni fin qui ottenute potrebbero moltiplicarsi, mantenendo ferme regole e qualità contrattuale, per le quali siamo impegnati da sempre sia con Toscana Aeroporti che con le decine di aziende che ne costituiscono un indotto diffuso aFirenze, Pisa e territori vicini.

Essere contratti a queste ipotesi di sviluppo rischia di mettere in discussione il sistema aeroportuale e con questo il destino dei tanti occupati. Sostenere questa chiusura di prospettiva di sviluppo nei confronti di questi lavoratori risulterebbe di difficile comprensione.

La Filt Cgil Toscana e Area Metropolitana, nel suo insieme, è quando favorevole al progetto di sviluppo di entrambi gli scali aeroportuali, sia per la nuova pista di Peretola sia per i potenziamenti previsti al Galilei”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO