Forza Italia Campi riapre il gazebo durante il mercato

0
50
Forza-Italia-Campi

Finalmente siamo potuti ritornare in mezzo alla gente riaprendo il nostro Gazebo, indossando le mascherine e garantendo il distanziamento interpersonale. Una bella ripartenza che salutiamo con gioia”.

Si sono espressi così Angelo-Victor Caruso, coordinatore comunale di Forza Italia a Campi Bisenzio insieme alla vice Chiara Martinuzzi, che oggi pomeriggio, dopo tre mesi esatti, hanno riaperto il gazebo durante il mercato, ovviamente nel rispetto di tutte le prescrizioni.

Pur non potendo ancora consegnare volantini, continuano Caruso e Martinuzzi, l’occasione è stata propizia per incontrare le persone e per presentare allo stesso modo le nostre tante proposte per ridurre i tributi locali e aiutare famiglie ed imprese. 

A livello comunale l’amministrazione ancora oggi non ha prodotto nessuna vera istanza per il ricalcolo dei tributi commisurato al periodo di emergenza e di mancata attività, senza adottare provvedimenti straordinari a favore di imprese e famiglie. 

Proprio in questi giorni, continuano Caruso e Martinuzzi, è arrivata a casa delle famiglie campigiane la rata tari, un vero e proprio salasso che pesa come macigno soprattutto per coloro, e sono tanti, che ancora non hanno ricevuto la cassa integrazione. 

Insomma, ancora una volta Forza Italia torna a richiedere all’amministrazione comunale di attivarsi, secondo le proprie competenze, per fronteggiare questo periodo che rischia di causare uno sconquasso economico per famiglie e imprese. È’inaccettabile che l’amministrazione comunale non abbia messo risorse proprie per porre in essere una necessaria moratoria su pagamenti, imposte ed utenze, così come sui tributi di prossima e immediata scadenza: se non altro si consenta di pagare la rata tari entro settembre senza prevedere sanzioni e i diritti di mora e non entro la fine del mese come previsto dai bollettini inviati i questi giorni. Da tempo anche il capogruppo azzurro Paolo Gandola aveva chiesto l’adozione di provvedimenti emergenziali e molti atti già depositati sono ancora da discutere in consiglio comunale. La crisi economia  causata dalla pandemia si sente forte anche a Campi Bisenzio ed è necessario intervenire con tutti gli strumenti possibili”. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO