Il premio “Simone Baracchi” al campigiano Julius Camilletti

0
184

Sabato 1 dicembre a Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento si è svolto il XXXVI Premio Firenze 2018. Dopo il saluto del Presidente, on. Marco Cellai, e del Comune di Firenze, sono state consegnate le Targhe, simbolo del Premio, riconoscimenti d’onore nei campi della cultura, delle arti, delle professioni e dell’impegno sociale.

Il noto artista campigiano Julius Camilletti, detto JulCam, ha partecipato con una delle sue opere tra le più toccanti e significative “La mano del destino ha catturato un’altra anima”. Con il suo “trattilismo”, tecnica inconfondibile caratterizzata da un lavoro certosino di ore e ore di incastri di colori senza alcun disegno preposto, JulCam si è aggiudicato il premio speciale “Simone Baracchi”.

“Sono contento di aver vinto questo premio. Per me è stato un anno di soddisfazione: aver ricevuto il Collare Laurenziano per meriti artistici prima e ora questo premio speciale mi riempie di felicità. Significa che la mia passione per l’arte così come concepita “A Modo Mio” sta arrivando al cuore delle persone. Ringrazio tutti i componenti della giuria che hanno scelto la mia opera tra le numerosissime pervenute e tutti gli organizzatori dell’evento che permettono a noi artisti di portare avanti la nostra arte. Tutto ciò è uno stimolo per continuare e migliorarsi perché l’arte non solo è passione, ma è lo specchio della nostra anima. Alla prossima”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO