Il ristorante Vecciolino ospita la presentazione dell’ultimo libro di Matteo Gracis

0
244
Vecciolino

Si terrà domenica 15 maggio dalle 11 la presentazione del “Manuale di sopravvivenza per essere umani che si sentono alieni (Do it human)“, l’ultimo libro scritto dal giornalista e scrittore Matteo Gracis. L’appuntamento è al ristorante Vecciolino in via di Gualdo a Monte Morello a Sesto Fiorentino.

IL LIBRO 

Sei disposto a mettere in discussione le tue convinzioni? A guardare il mondo da un’altra prospettiva ma soprattutto a metterti veramente in gioco? Se la risposta a tali domande è si, questo libro fa per te, in caso contrario, lascia perdere perché rischi di metterti nei guai. Quest’opera ribelle e completamente fuori dagli schemi, è un vero e proprio elogio al beneficio del dubbio, al pensiero critico, libero e positivo. Un

manuale di sopravvivenza per tutti coloro che cercano qualcosa in più, che vogliono guardare oltre e non si accontentano delle versioni ufficiali dei fatti, delle verità assolute e dei diktat. Un libro che emoziona, indigna, sorprende, diverte e cambia le regole del gioco ma soprattutto che fa pensare e regala preziosi spunti di riflessione, nonché pratiche playlist musicali, cinematografiche e culturali. L’autore veste i panni del Bianconiglio nel classico Alice nel paese delle meraviglie: sei pronto a scoprire quanto è profonda la sua tana?

L’AUTORE

Matteo Gracis, giornalista e libero pensatore, è nato in un piccolo paese di montagna in provincia di Belluno, nel cuore delle Dolomiti, nel 1983. Dopo aver conseguito il diplomato al liceo linguistico e frequentato scienze della comunicazione a
Bergamo, ha vissuto per alcuni anni a Milano, dove nel 2004 ha aperto la sua società di comunicazione/editoria (siti web e pubblicazioni di cui la più importante

è Dolce Vita).
Nel 2019 è uscito il suo primo libro CANAPA una storia incredibile (Edizioni Chinaski); nel 2020 è uscito il suo secondo libro Lontano, 10 viaggi che cambiano la vita (Edizioni Effetto) e nel 2021 ha fondato il giornale online L’Indipendente.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO