“Imprenditore non sei solo”: la onlus degli imprenditori in difficoltà

0
145
direttivo inss

La Onlus Imprenditore non sei solo inaugura la classe di Firenze per accogliere gli imprenditori in difficoltà

La classe gratuita di sostegno agli imprenditori toscani in difficoltà, organizzata dalla Onlus Imprenditore non sei solo, sarà presentata ufficialmente a Firenze il 6 dicembre presso il Novotel di Firenze.

Confesercenti Prato parla di 1,3 milioni di euro di danni e 120 aziende danneggiate, con circa il 30% delle imprese che ancora non è in grado di quantificare precisamente i danni.
Confindustria Toscana Nord stima che il 20% delle industrie tessili del territorio è stato colpito dal fenomeno atmosferico riportando danni.
Sono dati che motivano ulteriormente l’apertura tempestiva di questo supporto della Onlus alle imprese toscane.

Si terrà mercoledì 6 dicembre dalle 17,00 alle 19,00 presso il Novotel di Firenze la presentazione aperta al pubblico della classe di sostegno promossa dalla Onlus Imprenditore non sei solo per aiutare gli imprenditori toscani che si trovano in difficoltà. Un progetto che si pone l’obiettivo di supportare chi fa impresa in Toscana soprattutto in questo momento storico difficile, per le conseguenze dovute alla recente alluvione. Interverranno, tra gli speaker, Lara Campoli, Presidente di INSS e Massimo Giglioli, un imprenditore toscano che racconterà al pubblico la sua storia: tempo fa ha attraversato un momento di difficoltà e ha chiesto aiuto alla Onlus. Oggi la sua azienda è in attivo e lui collabora come volontario. Per partecipare all’evento, è sufficiente compilare questo form online:
https://imprenditorenonseisolo.it/contatti-inss/.

Chi è Imprenditore Non Sei Solo
La realtà associativa di INSS, Imprenditore Non Sei Solo, è una onlus fondata nel 2018 e dedicata al supporto delle aziende e dei liberi professionisti in difficoltà grazie a una rete di grandi e piccoli imprenditori volontari che hanno scelto – gratuitamente – di sostenere, in prima persona le imprese in crisi, fornendo formazione sul giusto approccio manageriale e su tematiche verticali. I volontari, diventando soci della no profit, scelgono di partecipare a un programma di formazione imprenditoriale e sviluppo soft skills specifico, ideato gratuitamente per la Onlus in collaborazione con OSM, Open Source Management, società di consulenza manageriale, principale realtà da cui la no profit viene sostenuta e promossa. Il medesimo piano di formazione manageriale, orientato su specifiche esigenze, viene a seguire proposto agli imprenditori assistiti.

I numeri di INSS in Italia del 2023: +86% di imprenditori in aula di formazione per sanare le proprie attività
Nel corso del 2023 si è registrato un incremento importante, rispetto al 2022, di imprenditori che hanno intrapreso il percorso di assistenza per farsi aiutare, che sono passati da 247 a 459 ( +86% ). Sono numeri che sottolineano la gravità della situazione in cui versano tante piccole aziende in Italia ma che confermano, anche, quanto in tanti prevalga il desiderio di farsi aiutare anziché arrendersi e chiudere la propria attività.
A oggi gli imprenditori in Italia con attività sanate che hanno concluso il percorso formativo sono 696 e il fatturato “salvato” è pari a oltre 32 milioni.

Le donazioni: una risorsa fondamentale
Le donazioni ricevute consentono di mantenere e gestire le classi di formazione, è importante che aumentino per rispondere all’ampia richiesta da parte delle imprese in crisi. A oggi, con la classe di Firenze, ve ne sono 8 aperte in Italia, le altre vengono organizzate nelle città di Roma, Milano, Bologna, Cagliari, Venezia, Palermo e di recente Bari.

INSS dalla sua fondazione nel 2018, voluta dagli imprenditori Enrico Tosco e Paolo Ruggeri, ha ricevuto grande sostegno da aziende di successo che hanno scelto di contribuire alla causa mettendo a disposizione risorse e finanziamenti; tra queste Fondazione di Venezia, la squadra di calcio U.S.Lecce, Imprefocus, Nitesco International e 3Labs.

Aiutare gli altri, inoltre, fa crescere; lo rivela un’indagine interna tra i 275 imprenditori volontari di INSS dove il 79% dichiara, grazie al percorso formativo svolto, di aver incrementato il proprio fatturato aziendale.

Nel 2021 l’associazione ha ricevuto, inoltre, una sovvenzione dal Parlamento Europeo che ne ha riconosciuto il valore. Le donazioni ricevute dalla Onlus dal 2018 ammontano a 900mila euro. Dal 2022 la Onlus ha accesso al 5Xmille, fornendo ai suoi sostenitori un nuovo strumento per finanziare il progetto e aiutarlo a crescere.

Come funziona l’assistenza a chi è in difficoltà
In caso di necessità, una volta contattata l’associazione, si riceve un consulto individuale in seguito alla realizzazione di un questionario attitudinale, che consente di identificare le aree di miglioramento del soggetto nella gestione manageriale, in maniera da personalizzare il percorso formativo a seconda delle specifiche mancanze. Inoltre, gli imprenditori volontari mettono a disposizione del network e degli assistiti consulenze specifiche collegate alle proprie professionalità. Nasce così una rete virtuosa di sostegno che consente, sia ai volontari sia agli assistiti, di migliorarsi dal punto di vista professionale e umano. Alla base vi è l’idea che le partite IVA e le piccole imprese siano il futuro del Paese, realtà sulle quali investire e da valorizzare per creare aziende sane in grado di generare offerta di lavoro.

Per richiedere informazioni su come diventare volontario, chiedere aiuto come impresa, effettuare una donazione o donare il 5XMille consultare il sito www.imprenditorenonseisolo.it. Sui canali social Facebook, Instagram, Youtube e Linkedin è possibile restare sempre aggiornati sulle attività della Onlus.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO