Insieme Cambiamo Sesto: “Strade cosparse di rifiuti alla fine di ‘Svuota la cantina’, ma Falchi non se n’è reso conto”

0
378

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa della coalizione Insieme Cambiamo Sesto. Si parla dei rifiuti in occasione di “Svuota la cantina”.

 

 

Leggiamo con stupore che l’unica preoccupazione del Sindaco per quanto riguarda Svuota la Cantina sia semplicemente la data in cui è stata programmata (LEGGI QUI), in piena calura estiva, e non si sia invece reso conto di come le strade fossero, a fine manifestazione, cosparse di ogni tipo di rifiuto.

Lo sforzo dell’amministrazione di inviare una mail il giorno prima agli oltre 700 partecipanti, in cui si invitava a tenere conto delle abituali postazioni di raccolta dei rifiuti non è stato sufficiente. Ci sono arrivate infatti numerose segnalazioni di inefficienza: il container dei Raee in piazza del mercato già alle ore 19.00 era chiuso e non poteva essere utilizzato. Sempre in piazza del Mercato il gigantesco contenitore allestito per gli ingombranti (così riportava la mail) non solo era inutilizzabile ma riportava due cartelli in netto contrasto: in uno si invitava a gettare plastica e vetro, nell’altro si invitava a gettare materassi, poltrone, sedie, nella confusione di comunicazione più totale. E’ chiaro che ad Alia/Quadrifoglio continua a non interessare di incrementare la raccolta differenziata, ma in un Comune che si definisce “Rifiuti Zero”, l’organizzazione di un evento così importante deve essere impeccabile. Ci vogliono più contenitori sparsi nelle vie interessate dall’evento, ci vuole più vigilanza, un responsabile che coordini. Non può bastare una mail. Eppure gestire eventi così grandi nel rispetto dell’ambiente è possibile, basta pensare al concerto “Rock contro gli Eco-Mostri” organizzato il giorno prima al Polo scientifico dove Comitati, Studenti del Collettivo, Mamme hanno saputo veramente fare la differenza“.

NESSUN COMMENTO