Lega Sesto: “Via d’accesso al Centro Riabilitazione di via della Querciola in stato pietoso”

0
308
Asl via della Querciola

La Lega Sesto Fiorentino si concentra sullo “stato pietoso in cui versa la via d’accesso al Centro di Riabilitazione ASL di Via della Querciola”. Il Carroccio auspica che l’amministrazione comunale metta in sicurezza quel tratto di strada.

“‘Agli zoppi grucciate!’

E’ quest’espressione amaramente ironica e cara ai nostri nonni, che ci è venuta subito in mente di fronte allo stato pietoso in cui versa la via d’accesso al Centro di Riabilitazione ASL di Via della Querciola.

Il Centro di Riabilitazione è frequentato da quei cittadini ai quali viene prescritta una serie di sedute di Riabilitazione o per handicap vari o post-operatorie o per incidenti.

Il problema nasce nel fatto che il Centro stesso è ubicato in una stradina secondaria con un asfalto sconnesso, nella quale si accede con difficoltà con l’auto e tanto meno a piedi, soprattutto per persone spesso impedite e bisognose di camminare con le stampelle.

Queste persone sono costrette a percorrere questi 50-100 metri in condizioni assai disagevoli fra ciottoli e buche.

Un percorso ad ostacoli per persone che già di ostacoli ne devono superare abbastanza nella vita, data la loro condizione di disabilità provvisoria o permanente.

La soluzione non ci sembra chimerica: basterebbe sistemare questa stradina ed improntare uno slargo per la sosta delle auto, talvolta autoambulanze, che accompagnano gli utenti della struttura. Non ci appare come un lavoro né complesso né troppo oneroso. Ma sarebbe un intervento fondamentale per gli utenti

Purtroppo, a Sesto Fiorentino, non è l’unico esempio di infrastruttura non adatta ai cittadini con problemi di deambulazione; troppe sono ancora le barriere architettoniche che non mettono in una condizione di parità tutti i cittadini.

Ci auguriamo che questa amministrazione inizi finalmente un’inversione di tendenza partendo proprio da questo Centro di Riabilitazione”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO