Salvini a Sesto: “Mi piacciono le sfide”

0
1607
Brunori-Salvini
Foto: TuttoSesto

Musica dance anni ’80 e ’90 risuona forte in piazza IV Novembre. Circa 300-400 persone hanno accolto Matteo Salvini, a Sesto Fiorentino (prima volta) per sostenere il candidato sindaco per il centrodestra Daniele Brunori. L’entusiasmo nella Lega è alle stelle. Gli esponenti del Carroccio, infatti, sono più che mai convinti di poter “scalare la montagna rossa“, come ha detto a inizio serata Federico Bussolin, consigliere comunale a Palazzo Vecchio.

Il leader leghista, tornato nella Piana tre anni dopo l’incontro con la candidata sindaco 2018 di Campi Bisenzio Maria Serena Quercioli, è consapevole della difficoltà di strappare la città alla sinistra, ma non si dà per vinto. “Mi piacciono le sfide, è il bello della democrazia. Nessun leader del centrodestra era mai venuto a Sesto Fiorentino. Qualche passo in avanti l’abbiamo fatto – ha detto -. Proponiamo un’idea di città diversa, soprattutto sui temi del lavoro. Vedere tanta gente il lunedì sera mi dice che abbiamo lavorato bene. Il Pd in accordo con Falchi sull’aeroporto di Firenze? E’ curioso perché il Pd ha vinto le elezioni regionali con Giani favorevole all’aeroporto, così come il sindaco Nardella. Si mettessero d’accordo tra di loro. E’ fondamentale ascoltare i cittadini. Firenze ha bisogno di viaggiare. Decidono i territori se la location più giusta è Sesto o un altro paese. Io sono per le infrastrutture, sempre e comunque”. 

L’altro protagonista della serata è stato, e non poteva essere altrimenti, il candidato sindaco Daniele Brunori, scagliatosi contro l’amministrazione comunale uscente su vari punti: ecologia, barriere architettoniche, lavoro, sicurezza solo per citarne alcuni.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO