Mengato (FdI): “Rammarico per non aver discusso mozione su foibe”

0
322
Saletta 5 maggio
TuttoSesto

Ieri pomeriggio si è riunito (un’altra volta in modalità da remoto) il Consiglio Comunale di Sesto Fiorentino.

“Siamo delusi e dispiaciuti di non aver potuto argomentare la nostra mozione sull’intitolazione di una via, piazza o giardino dedicata ai martiri delle Foibe, a causa del protrarsi della seduta. Riteniamo che perda d’importanza e di significato non discuterla entro il 10 febbraio, ovvero la giornata che ricorda il massacro delle foibe e l’esodo giuliano dalmata.

Stiamo valutando, con le altre forze di minoranza, l’opportunità di richiedere la convocazione nel più breve tempo possibile, di un Consiglio, come previsto dal Regolamento Comunale,  per portare avanti gli atti che non sono stati discussi ieri, tra cui, come detto, la nostra mozione.

Ci preme sottolineare che l’importanza del “GIORNO DEL RICORDO” è stata sancita dallo Stato Italiano con la legge n. 92 del 30 marzo 2004 che lo dichiara Solennità Civile
Infine ci auguriamo che tutti i partecipanti al Consiglio Comunale prestino maggiore attenzione alla durata dei loro interventi in modo da consentire la discussione di più atti all’ordine del giorno”.

Stefano Mengato – Capogruppo Fratelli d’Italia Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO