Nardella: “Stadio a Campi? Mi batterò contro con tutte le forze che ho. No ai giochini”

0
1397
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Per il progetto del nuovo stadio di Firenze “stiamo lavorando sull’area Mercafir. Continuo a leggere delle idiozie sul rapporto fra me e Commisso: l’ho sentito due giorni fa. Non capisco tutta questa ansia francamente. Appena tornerà in Italia ci vedremo. I nostri uffici stanno andando avanti sul progetto Mercafir, che è l’unico caso per il quale è già stata approvata una variante urbanistica e abbiamo tutto pronto, tempistiche, investimenti e di questo parleremo con Commisso, coi tecnici della Fiorentina coi quali siamo costantemente in contatto“.

Lo ha detto – scrive l’agenzia di stampa Adnkronos – il sindaco di Firenze, Dario Nardella, parlando con i giornalisti a margine di un sopralluogo con il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli al cantiere del nodo fiorentino dell’Alta Velocità.

Sull’ipotesi della realizzazione del nuovo stadio in uno dei Comuni dell’area metropolitana, Nardella ha spiegato: “Non faccio un discorso di campanilismo, ma di area vasta. O si mette tutto dentro, termovalorizzatore, pista aeroporto, stadio e infrastrutture, e allora si fa un ragionamento serio, da classe dirigente della Piana, oppure non sono disponibile a giocare alla strategia del carciofo, di prendere un pezzo alla volta. Non solo non sono disponibile, ma mi batterò contro come sindaco metropolitano e di Firenze con tutte le forze che ho. Se si vuole fare un discorso chiaro di sviluppo dell’area metropolitana della Piana si rimette tutto sul tavolo, ma se il giochino è io mi prendo quello che voglio e ti lascio quello che non voglio io non ci sto, è chiaro? Lo dico a tutti, compreso ai miei colleghi di partito, perché non è questo il modo di pensare a uno sviluppo complessivo.

La decisione andrà presa di concerto con il presidente della Fiorentina Rocco Commisso. “Può fare quello che vuole – ha aggiunto il sindaco -, ma quando il soggetto privato si confronterà col sindaco metropolitano e del capoluogo saprà come lo vedo. Ma non c’è alcun problema nel rapporto con la Fiorentina. Non faccio un discorso di campanilismo. C’è un’area, una variante urbanistica, presenterò tutto, poi la Fiorentina è libera di decidere come vuole, ma se mi si pone sul piano politico e istituzionale un tema di sviluppo delle infrastrutture e dello stadio dico, bene allora si discute su tutto, delle linee tramviarie, si riprende in mano il termovalorizzatore. Vi assicuro che la Mercafir – ha concluso Nardella è la soluzione più rapida e veloce. Non mi metto neanche a discutere di altre ipotesi. Lo faccio solo se c’è un ragionamento complessivo di sviluppo della città metropolitana e allora si ridiscute tutto“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO