Ragazzo aggredito in centro, Brunori (Lega Sesto): “Si desterà il sindaco Falchi?”

0
357
Brunori
TuttoSesto

Ancora paura a Sesto.
Sembra senza fine la catena di episodi criminali che sta interessando la nostra città, un tempo oasi felice e sicura.
Ieri pomeriggio un altro grave fatto di cronaca: un ragazzo di 14 anni, nella centralissima Via Cavallotti, accerchiato da una “baby gang” di 7 giovani a cui è stato estorto il portafoglio e che adesso versa in un comprensibile stato di shock.
Da genitori prima che da esponenti politici vogliamo esprimere la nostra sincera solidarietà al ragazzo e ai suoi genitori, di cui possiamo soltanto immaginare lo stato emotivo attuale, tra rabbia e paura, per quanto occorso al proprio figlio.
Siamo sinceramente preoccupati per l’escalation criminale che sta subendo Sesto, tanto che sembra di essere entrati in un loop senza fine di violenza, delinquenza e vittime innocenti, in cui ci troviamo ogni volta a commentare, purtroppo con crescente angoscia ed inquietudine.

Che la misura sia colma lo affermiamo da tempo, ci auguriamo, quantomeno, che questo ennesimo episodio che riguarda un ragazzo, aggredito in pieno giorno e nel pieno centro della città, riesca a destare anche il sindaco Falchi e la sua Maggioranza che da sempre tendono a minimizzare se non ignorare il problema sicurezza a Sesto.
Siamo sicuri che le forze dell’ordine, che stanno indagando adesso sull’accaduto, riusciranno ad identificare i colpevoli e a consegnarli alla giustizia.
Certo che sarebbe opportuno anche aiutare i tutori dell’ordine mettendo loro a disposizione gli strumenti adeguati al loro lavoro.

Noi da tempo sosteniamo la battaglia per la videosorveglianza, e nonostante i proclami dell’agosto scorso, al momento le telecamere nelle vie centrali (erano previste in piazza IV Novembre e nella stessa Via Cavallotti) non sono state installate.
Lo chiederemo in Consiglio il prossimo 28 Marzo ma – onestamente – ci aspetteremmo un intervento del sindaco e dell’Amministrazione sulla questione.
Il ragazzo è stato rapinato il giorno di San Giuseppe, per la festa del babbo e poche ore dopo e a pochi metri dal traguardo della corsa ciclistica intitolata alla memoria del grande Alfredo Martini, sporcando così anche una bella giornata di sport ed una ricorrenza significativa.
Da padri e da sestesi ci piacerebbe che la sicurezza dei nostri figli e dei nostri concittadini diventasse finalmente priorità di chi ci amministra.

 

Daniele Brunori – Capogruppo Lega Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO