Sesto, edilizia: boom di richieste di visure. Da marzo servizio potenziato

0
236
Simbolo del Comune di Sesto Fiorentino

Boom di richieste di consultazione delle pratiche edilizie presso gli uffici del SUE di via Dante Alighieri: la previsione del “Superbonus 110%” contenuto nel “Decreto Rilancio” per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli immobili ha comportato una crescita notevole delle richieste di visure allo sportello.

 

Già a maggio, alla ripresa del servizio dopo il blocco dovuto all’emergenza sanitaria, gli uffici erano stati riorganizzati per passare da cinquanta a ottanta visure documentali settimanali, un livello rivelatosi non sufficiente quando le richieste sono considerevolmente aumentate a causa del Superbonus. Per far fronte alla situazione , a partire dalla metà del mese di marzo, l’organico dell’ufficio sarà accresciuto di due unità amministrative.

 

“In questi anni – afferma l’assessore all’urbanistica Damiano Sforzi – abbiamo lavorato molto per snellire e agevolare il lavoro dei professionisti e dei cittadini. Abbiamo avviato la digitalizzazione delle pratiche e all’indomani dei quasi due mesi di blocco imposti dall’emergenza sanitaria ci siamo organizzati per garantire in sicurezza il maggior numero possibile di visure.

 

Il Superbonus favorisce la possibilità eseguire a costo zero lavori importanti per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici ed è in linea di principio una misura condivisibile. La sua attuazione, però, è stata interamente scaricata sui Comuni che devono sostenere tutta la parte istruttoria. La possibilità prevista dal Governo di assumere personale specificamente dedicato a queste pratiche è rimasta per ora lettera morta a causa della mancata adozione dei decreti attuativi. In attesa di questi provvedimenti, ci siamo attivati autonomamente per rinforzare l’ufficio con due unità di personale amministrativo aggiuntive che prenderanno servizio a metà marzo, accrescendo la capacità di risposta dello sportello su questa e altre questioni”.

 

 “Siamo grati ai nostri dipendenti che, pur in condizioni non semplici, si stanno adoperando per ridurre le attese – conclude Sforzi – con l’impegno, condiviso e apprezzato dagli utenti, di garantire i servizi al massimo livello possibile”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO