Sesto, rimosso l’ultimo cassonetto: porta a porta in tutto il territorio

0
100
Cassonetto-Falchi-Bicchi
Foto: Comune di Sesto Fiorentino

È stato rimosso martedì 13 ottobre, alla presenza del sindaco Lorenzo Falchi e dell’assessora all’ambiente Silvia Bicchi, l’ultimo cassonetto stradale dal territorio di Sesto Fiorentino, dove il servizio di raccolta “porta a porta” è attivo ovunque dal 28 settembre scorso.

 

Le 34.094 utenze sestesi coinvolte ( 28.797 domestiche e 5.297 non domestiche) hanno tutte ricevuto gli strumenti per partecipare alla raccolta differenziata “porta a porta”, sia tramite kit standard (mastelli e sacchi) che con l’utilizzo di bidoncini carrellati più grandi, tutti dotati di tag per la tracciatura dei conferimenti.

 

Fin dall’avvio nel primo settore interessato, la risposta dei cittadini è stata molto buona ed oltre le attese, con una progressione di crescita della percentuale di raccolta differenziata via via che sono stati attivati i 5 lotti ma soprattutto della qualità dei materiali avviati a riciclo o compostaggio.

 

La media dei primi 8 mesi del 2020 indica la percentuale di raccolta differenziata (rd) stabilmente sopra il 76% e soprattutto di una riduzione dei rifiuti indifferenziati (rui) che si attesterà intorno alle 3.000/3.500 tonnellate in meno rispetto al 2019. Se poi confrontiamo i dati 2020 con il 2018 (pre conversione al “pap”) i numeri sono ancora migliori, con una riduzione nei due anni di circa 5.000 tonnellate di rifiuti indifferenziati. Tutto questo pur evidenziando nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 gli effetti del lockdown, con un calo generale dei rifiuti raccolti, sia RD che RUI a causa della chiusura del tessuto produttivo.
Nel dettaglio, da gennaio ad agosto 2020 sono state raccolte 18.792 tonnellate di materiali differenziati e 5.870 tonnellate di rifiuti residui indifferenziati, con una percentuale r.d. del 76,20% .

 

Oggi portiamo a termine un impegno qualificante di questo mandato amministrativo, completando un percorso di grande importanza per la nostra città e per l’ambiente – ha detto il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo FalchiIl lavoro svolto in questi mesi con Alia e, soprattutto, con i cittadini, che voglio ringraziare per l’attenzione e la collaborazione, permetterà di aprire una nuova fase per il servizio di raccolta. La direzione intrapresa ci permetterà nei prossimi anni di introdurre sistemi di tariffazione puntuale, incentivando sempre di più i comportamenti virtuosi e la realizzazione nel nostro territorio di circuiti di economia circolare”.

 

 

Comune di Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO