Sinistra per Calenzano: incontro con gli abitanti de La Chiusa

0
123

A seguito dell’incontro con i cittadini della frazione de La Chiusa organizzato da Sinistra per Calenzano il 17 giugno, la stessa Associazione ha presentato nello scorso Consiglio comunale un’interrogazione, a cui sarà data risposta nel Consiglio di giovedì prossimo, su svariate problematiche locali, in parte già note e in parte emerse dalle segnalazioni dei residenti.

Anche in questa occasione è emersa con chiarezza la necessità, per la politica in generale ma soprattutto per l’Amministrazione, di tornare a dialogare con i cittadini, e condividere con loro le scelte di governo: ne è un chiaro esempio la problematica relativa alla disponibilità di posti auto, ben nota ai residenti, che rischia di non essere risolta nemmeno con il nuovo parcheggio attualmente previsto nel Piano della Mobilità Sostenibile, anche vista la futura apertura della spiaggia fluviale, con relativi servizi ed eventi.

Non solo: viene segnalata anche la presenza di cartellonistica erronea che indirizza verso Valigarri chi cerca di raggiungere il centro dell’abitato, mentre al tempo stesso non è presente, per chi proviene da Calenzano, il cartello di località “La Chiusa”, aggravando così i disagi provocati dal traffico che ignora il limite di velocità esistente e derivante dalla presenza del centro abitato.

Inoltre, viene contestata dai cittadini l’ipotesi progettuale relativa al nuovo ponte di attraversamento del torrente Marinella di Legri a nord della Chiusa, suggerendo di eliminarne la previsione o eventualmente di trasformare in ponte definitivo l’attuale attraversamento di cantiere già esistente.

I residenti hanno segnalato anche lo stato di abbandono di quello che rimane del vecchio tratto di strada provinciale in prossimità del cantiere della Protezione Civile; sarebbe inoltre opportuno provvedere alla schermatura con alberature del cantiere stesso, possibilmente su tutto il suo perimetro, anche collaborando con la Città Metropolitana, oltre che al completamento del ponte, della strada e delle altre opere di urbanizzazione per l’accesso alla località Valigarri.

È stata presa anche in considerazione la valorizzazione e la fruibilità delle emergenze archeologiche locali, chiedendo che l’Amministrazione prenda definitivamente in carico il parcheggio e il percorso d’accesso all’acquedotto romano, e che sia almeno messo in sicurezza il sito archeologico d’età romana presente in prossimità delle casse di laminazione sul torrente Marina, oggi in una situazione di forte degrado ed abbandono, esposto ai danni dovuti agli eventi atmosferici, agli atti vandalici e all’intrusività della vegetazione.

L’interrogazione si conclude auspicando che l’Amministrazione proceda ad organizzare un’assemblea aperta ai cittadini, per aprire un confronto sui vari problemi della frazione e valutare collettivamente le possibili soluzioni e risposte alle problematiche sollevate.Sinistra per Calenzano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO