Toccafondi (IV): “Bilancio con importante avanzo. IPd batta un colpo per abbassare tasse”

0
254
Gabriele-Toccafondi

“Dopo quasi 10 anni difficili per il Comune, con aumenti per famiglie ed imprese, adesso a Sesto si può abbassare la pressione fiscale. Basta volerlo fare. Confido nella pressante richiesta del Pd, come per anni e anni ha richiesto.
Il 2023 si chiude con un risultato di esercizio di 32 milioni e con un avanzo da poter utilizzare di quasi 7 milioni di euro, significa che il comune incassa di più di quanto ha bisogno.

Peccato che il governo diminuisca alcuni trasferimenti e questo aumenta l’incertezza ma il margine per abbassare le tasse c’è.
E’ poi curioso capire se i 232mila euro in bilancio per “disagio ambientale”, sono quelli che qualcuno, ma non ho ben capito chi, versa a Sesto per il puzzo della discarica di Case Passerini. Ho chiesto ma l’assessore non ha proferito parola in consiglio.

La voce “proventi da sanzioni” nel 2021 era di 4,3 milioni, nel 2022 4,8 milioni, nel 2023 arriviamo a 5,2 milioni. In due anni e’ aumentato di 1 milione, ovvero del 25%.
Nel 2023 a Sesto arrivano dividendi dalla Multiutility pari a quasi 1 milione. Non male per una società a cui il comune ha votato contro.
Molto apprezzati e non da dare per scontati 1,2 milioni che arrivano dalla regione per azzerare le rette degli asili nel percorso 0-6 anni.

Continua poi il paradosso dell’aumento della Tari. A Sesto si differenzia l’85% dei rifiuti e nel 2024 la cifra Tari raggiunge quasi i 13 milioni di euro e negli ultimi 5 anni è sempre costantemente aumentata al pari dell’aumento della raccolta differenziata. Il paradosso si raddoppia perché quest’anno la Tari non aumenta ma i costi di gestione si, solo che se ne farà carico l’ente gestore ovvero Alia Multiutility. Non capisco perché quest’anno, solo quest’anno, e chissà perché proprio quest’anno, la Multiutility che l’anno scorso ha distribuito dividendi per 33 milioni, ha deciso di di farsi carico degli aumenti e presumo non prevederà quindi grandi dividendi nel 2024. Il problema è che i costi di raccolta e conferimento dei rifiuti aumentano perché non abbiamo i necessari impianti, in questa campagna elettorale spero che ogni partito prenda posizione su questo tema. Noi abbiamo le idee ben chiare e non cambiamo idea”.

Così Gabriele Toccafondi consigliere IV a Sesto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO