Università: test di accessibilità al Campus di Sesto Fiorentino

0
223
il_gruppo_nell_edificio_Aule_e_biblioteca

Seconda tappa del progetto dell’Università di Firenze per la mappatura dell’accessibilità delle sedi, realizzato dalla startup Kinoa, con la partecipazione diretta dei soggetti fruitori (crowdmapping). Stamani al Campus di Sesto Fiorentino un gruppo di studentesse, studenti e persone disabili, insieme ad altri studenti Unifi, hanno visitato l’Edificio Aule e Biblioteca di Sesto e le strutture del Centro Universitario Sportivo (CUS) presenti dentro l’insediamento universitario.

Hanno portato il loro saluto la delegata Unifi all’inclusione e diversità Maria Paola Monaco, la presidente della Scuola di Scienze matematiche, fisiche e naturali Lorella Francalanci, Giovanbattista Mattii, in rappresentanza della Scuola di Agraria e del Dipartimento di Scienze e tecnologie agrarie, alimentari, ambientali e forestali, il presidente del CUS Fernando Gambassi, oltre a Lapo Cecconi, di Kinoa. Erano presenti la direttrice del Dipartimento di Chimica “Ugo Schiff” Barbara Valtancoli, il direttore del Dipartimento di Fisica e Astronomia Duccio Fanelli e il direttore del Dipartimento di Biologia David Caramelli.

La mappatura viene realizzata grazie all’App Kimap: realizzata da Kinoa e fruibile gratuitamente, l’applicazione contiene funzioni dedicate per la geolocalizzazione dei punti d’interesse e la loro descrizione. I dati raccolti confluiranno in mappe digitali all’interno di Kimap e saranno disponibili anche sul sito dell’Università di Firenze.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO