Aeroporto e inceneritore, Pillozzi (LeU): “Non abbiamo bisogno di opere faraoniche”

0
118

Intervenuta alla trasmissione “Telegram” in onda su Tele Iride, Serena Pillozzi, candidata per Liberi e Uguali alla Camera dei Deputati nel collegio che comprende anche Sesto Fiorentino, ha parlato anche delle grandi opere previste nella piana fiorentina:

La nuova pista dell’aeroporto? La mia contrarietà a questa opera è assoluta su dati oggettivi. E’ una vicenda surreale che la politica ha mal gestito. La Vas di metà degli anni duemila la Vas ha detto che su quel territorio è impossibile aggiungere funzioni aggiuntive perché si è ai limiti della sostenibilità. Sarebbe un’operazione scellerata. Anche un addetto ai lavori capirebbe che, con 142 prescrizioni, c’è qualcosa che non va. E’ il progetto di base che non va, ci sono limiti di ogni tipo. 

L’inceneritore? Non è possibile inserire due funzioni così impattanti nell’arco di pochi metri. Tra l’altro l’inceneritore sarebbe più alto della torre di controllo dell’aeroporto. La politica ha fatto proposte superficiali e inadeguate. Anche l’inceneritore non è sostenibile. Le opere di compensazione sono una macchia in un lago. 

Non abbiamo bisogno di opere faraoniche, ma di opere strutturali diverse che consentano la mobilità quotidiana“.

Nel video qui sotto si parla delle grandi opere dopo l’intervallo:

LEGGI ANCHE:

Pillozzi (LeU): “Il Pd ha rinnegato le origini della sua nascita”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO