Calenzano: sospesa attività di un ristorante e sequestro di alimenti

0
7578
Auto dei carabinieri

Nel corso della giornata di giovedì 24 gennaio i Carabinieri dei NAS coadiuvati dall’Arma territoriale, a conclusione di attività ispettiva eseguita presso un ristorante di via Vittorio Emanuele, segnalavano alla competente Autorità Amministrativa il legale rappresentante del ristorante per aver detenuto 15 Kg di prodotti carnei e vegetali privi delle informazioni sulla tracciabilità ed omesso di attuare le procedure del piano autocontrollo alimentare HACCP relativamente alla procedura di abbattimento del pesce crudo, (procedimento indispensabile per distruggere le larve di parassiti potenzialmente pericolosi per la salute del consumatore, in particolare l’anisakis).

Per l’omessa attuazione delle procedure – scrivono i Carabinieri-Comando provinciale di Firenze in una nota – il dirigente della UFC Sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare dell’azienda USL “Toscana Centro” – Setting Firenze Nord-Ovest, ha disposto l’immediata sospensione dell’attivita’ di preparazione alimenti a base di pesce crudo. Inoltre, gli operanti procedevano al sequestro sanitario di 9 confezioni da 1 kg del prodotto alimentare denominato brodo granulare” di provenienza cinese, da sottoporre ad analisi di laboratorio finalizzate a verificare l’eventuale presenza di ingredienti di origine animale, non dichiarati in etichetta. Alimenti sequestrati sono del peso complessivo di 24 kg e del valore di euro 200,00 circa. La sanzione amministrativa elevata è pari ad euro 3.500,00.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO