Campi, macelleria araba in centro: la reazione di Forza Italia

0
117

Polli, tacchini, carne rossa, ovini: tutti con l’etichetta “Halal”, macellati  secondo le modalità del rito islamico. E’ questa  la nuova attività che sta aprendo a pochi metri dalla Rocca Strozzi in pieno centro storico in Via Santo Stefano, 12, dove fino a pochi mesi fa esisteva una storica macelleria di antica tradizione.

Appresa la notizia, dopo il tam tam, tra alcuni residenti del centro, immediato é il commento di Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio: occorre essere chiari, non è questo l’auspicabile sviluppo di qualità che abbiamo in mente per il nostro centro storico. Negli anni non solo tante storiche botteghe, custodi della memoria cittadina,  hanno abbassato la serranda ma mentre molti locali sono rimasti sfitti, abbiamo assistito al fiorire di attività cinesi come negozi di massaggi, rifacimento unghie, parrucchieri, kebab e adesso una macelleria araba.

Da qui la proposta di Forza Italia. Non possiamo assistere inermi a questo stato di cose e dobbiamo saper gestire, con strumenti appositi ed innovativi i negativi frutti  prodotti dalla deregolamentazione degli esercizi commerciali. Per questo, con una Mozione chiediamo all’amministrazione comunale di adottare un regolamento per la tutela ed il decoro del centro storico e per la salvaguardia della sua identità.

L’obiettivo, precisa Gandola, è quello di tutelare l’immagine del centro storico, salvaguardandone le peculiarità e considerandola la base per lo sviluppo commerciale  futuro. Il centro storico è un patrimonio che dobbiamo salvaguardare. Per questo  proponiamo l’adozione di un regolamento che prenda in esame tre grandi temi: la limitazione ad alcune tipologie di attività commerciali, una maggiore attenzione al decoro e all’immagine della città e garanzie aggiuntive per gli eventi che si svolgono in zone di interesse storico e culturale.

Il regolamento dovrà riguardare anche il decoro, prevedendo che gli edifici e manufatti del centro storico e delle vie prospicienti debbano presentare un aspetto decoroso e caratteri estetici appropriati. Oggi a Campi non esiste nemmeno una “cartella colori” per il rifacimento delle facciate degli immobili del centro storico. Su questo l’amministrazione comunale dovrà invece intervenire ponendo regole precise. Per quanto attiene invece alle attività commerciali il regolamento dovrà precisare che il centro storico, in quanto tale, è vocato alle sue attività tradizionali.

Infine, conclude Gandola, per stimolare l’avvio di nuove attività commerciali di vicinato o artigianali, chiediamo l’erogazione di contributi, a fondo perduto e a copertura di specifiche spese di investimento,  finalizzati all’avvio di attività commerciali in negozi sfitti o inutilizzati da almeno quattro mesi e di prevedere, compatibilmente con le risorse disponibili, la concessione di contributi a sostegno delle attività imprenditoriali di commercio, somministrazione e artigianato al fine di sostenere le spese di investimento dirette al miglioramento delle attività locali quali rinnovo aree dehors, arredo esterno al punto vendita, rinnovo insegne, sistemazione della vetrina e/o servizi innovativi rivolti alla clientela.

Insomma, se si vuole davvero rigenerare un rinnovato magnetismo per il nostro centro storico,  Forza Italia c’è ed  ha idee chiare  da avanzare.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO