Campi, Malo: Cgil annuncia sciopero e presidio a Firenze

0
52
Foto: Gonews

Malo (Campi Bisenzio): oggi scadono i termini per la presentazione del piano concordatario, che ancora non conosciamo, e abbiamo bisogno di sapere quali saranno le garanzie finanziarie, i progetti di rilancio degli stabilimenti e della rete commerciale. Per questo motivo per mercoledì 20 dicembre è stato programmato un incontro in Regione Toscana con la presenza dei vertici aziendali. Dopo anni di incertezze abbiamo bisogno di un piano di rilancio affidabile, sono finiti i tempi in cui potevamo dare affidamento all’attuale proprietà senza le opportune verifiche, sono state troppe le promesse disattese.

Il dato di fatto è che gli attuali amministratori di Malo fino ad oggi non sono riusciti a trovare i necessari investitori affidabili. In una fase delicata come questa, e nonostante l’ingresso di consulenti esterni che – con ruoli non del tutto chiariti – in questa fase si stanno sostituendo ai manager aziendali, intanto, non sono arrivati i capitali necessari e promessi anche attraverso la stampa.

Faremo un’iniziativa di mobilitazione e sciopero di 8 ore in concomitanza dell’incontro di mercoledì 20 dicembre in Regione Toscana, con presidio a Firenze in piazza del Duomo (davanti alla Presidenza) dalle ore 10 alle ore 12:30, per dire chiaramente che i lavoratori non intendono accettare ancora false promesse.

Nel corso dell’incontro in Regione chiederemo alla stessa di convocare il commissario del tribunale subito dopo il 15 gennaio, data fissata per l’udienza del concordato, al fine di verificare la sostenibilità del piano e per capire se ci siano ancora altri soggetti interessati a Malo. Contiamo che il tribunale faccia da garante per individuare la migliore soluzione, nell’interesse dei lavoratori e dei creditori, per il futuro della Malo.

CGIL Toscana e Firenze

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO