La mostra in memoria di Mario Caciotti arriva a Calenzano

0
106

Mario Caciotti viene celebrato anche da Calenzano. Dopo l’esposizione tenutasi a Sesto Fiorentino dal 13 gennaio al 10 febbraio presso il Centro “Antonio Berti”, la mostra antologica “Con gli occhi di Mario” si sposta allo St.Art. Spazio Eventi di via Garibaldi a Calenzano per un secondo, importante, momento in cui si vuol ricordare la ricchissima produzione artistica del noto e apprezzato pittore che ha fatto del territorio e della gente di Sesto e Calenzano le proprie muse. L’inaugurazione è in programma sabato 16 marzo alle ore 11 alla presenza dei sindaci di Calenzano, Alessio Biagioli, e di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi. L’esposizione sarà visitabile sino al 24 marzo prossimo.

L’evento è organizzato dal Gruppo La Soffitta Spazio delle Arti del Circolo Arci- Unione Operaia di Colonnata in collaborazione con le Amministrazioni Comunali di Sesto Fiorentino e Calenzano e con il fondamentale supporto della famiglia Caciotti.

Caciotti è nato a Calenzano il 24 settembre 1923. Diplomatosi in disegno tecnico alla scuola industriale “Leonardo da Vinci” di Rifredi, è entrato a lavorare alle Officine Meccaniche Galileo nel 1941. Presto ha iniziato a dipingere e ha esposto i suoi quadri per la prima volta a Villa Guicciardini insieme agli amici Ennio e Guido Pozzi. La sua prima personale è arrivata nel 1958 alla Galleria Proconsolo di Firenze. Dal 1960 si è dedicato completamente alla pittura partecipando a varie collettive di prestigio. Nel 1972 è accolto da Giovanni March nel Gruppo Toscana Arte di Livorno. E’ scomparso nel 2018 a 94 anni.

Di Caciotti sono state molto apprezzate anche le opere a carattere religioso. Alcune hanno trovato casa in luoghi di culto della zona come la Natività per la chiesa di San Giuseppe Artigiano a Sesto Fiorentino, la Via Crucis per la Sacra Famiglia a Prato, L’ultima cena per la parrocchia dell’Ascensione a Firenze e la Via Crucis per il portico del santuario di Boccadirio. Le sue tele arredano anche la sede del SS. Sacramento in Vaticano. Nel 2008 una ventina di sue opere sono sbarcate negli Stati Uniti, acquisite permanentemente dal Contemporary Folk Art Hurm Museum di Savannah, in Georgia.

Il ricco catalogo che racconta l’uomo e l’artista Mario Caciotti – progettato da Camilla Mari e Margherita Caciotti e realizzato dalla Conti Tipocolor – sarà disponibile in mostra. Orari di apertura: feriali 16-19, festivi 10,30-12,30 e 16-19.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO