Nardella: “Da Toninelli ho capito che l’aeroporto non si ferma più. C’è da definire solo aspetto economico”

0
435
Foto: www.violanews.com

A margine dell’inaugurazione della linea della tramvia, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha parlato brevemente anche dell’ampliamento dell’aeroporto di Peretola. Queste le sue parole tratte dall’agenzia di stampa Dire:

Parlerò con le istituzioni europee. Ho già accennato la questione alla commissaria Cretu e ho chiesto un incontro al commissario europeo per la Concorrenza, Margrethe Vestager perché credo che non vi siano gli estremi degli aiuti di Stato“.

Secondo il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, 100 milioni stanziati dal precedente governo rischiano di incappare in una procedura di infrazione da parte dell’Unione europea.

Siamo alla conclusione del percorso amministrativo, ho capito dal ministro che l’aeroporto non si fermerà più. Rimane da definire solo l’aspetto economico“, ha aggiunto Nardella.

Toninelli ha ipotizzato di usare le risorse previste dall’esecutivo per far entrare lo Stato nel capitale di Toscana Aeroporti. “Prima di fare un commento approfondito bisogna capire quali sono i termini, i dettagli, gli aspetti economici – ribatte Nardella -. Da sindaco di Firenze, nonché da azionista della società, non ho nulla in contrario rispetto a ipotesi tecniche che possano salvare le risorse economiche e facilitare il completamento dell’opera della nuova pista. Quando si parla di questioni di merito le soluzioni si trovano sempre, se si butta in caciara, in politica è chiaro che non le si vogliono trovare“. Il ministro, adesso, “ha in mano tutti i tasselli. Starà a lui fare la prossima mossa, anche se noi continueremo a difendere con le unghie e con i denti il progetto di realizzazione della pista visto che abbiamo avuto anche il via libera definitivo, più importante dalla conferenza dei servizi del ministero stesso“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO