Nardella: “Toninelli vuole bloccare lo sviluppo dell’aeroporto? Atto di guerra contro Firenze”

2
394
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Questa sera il sindaco di Firenze, Dario Nardella, sarà ospite de “La Pancia”, trasmissione in onda su RTV 38 (canale 15 del digitale terrestre). Il Sito di Firenze riporta un’anticipazione delle dichiarazioni del primo cittadino secondo il quale la volontà di rivedere il progetto di ampliamento dell’aeroporto da parte del ministro Danilo Toninelliè un atto di guerra contro la città di Firenze. La nuova pista parallela all’autostrada serve prima di tutto per la sicurezza. Oggi non una pista più corta, stretta tra l’autostrada e le montagne, con un po’ di acqua o di vento si mette in condizione di rischio un aereo e perciò ci si trova nell’obbligo di doverlo dirottare. Per garantire la sicurezza abbiamo avuto migliaia di voli cancellati.

Trovo gravi le parole del Ministro Toninelli che ha fatto capire che vorrebbe modificare il progetto e sostanzialmente bloccarlo. Questo è inaccettabile. Perché tutti sanno che l’aeroporto serve ai quartieri di Brozzi, Quaracchi e Peretola dove ci sono 20.000 persone che ogni giorno, ogni 10 minuti, devono patire l’inquinamento acustico degli aerei. L’aeroporto non è solo un progetto di sviluppo economico, ma anche un progetto necessario perché le popolazioni del quadrante nord di Firenze possano vivere in pace e ci possa essere maggiore sicurezza dello scalo“.

.

2 COMMENTI

  1. Nardella è fuori tempo nel denunciare l’inquinamento di Peretola e Quaracchi dato che il DPR del 2003 , con cui venivano prescritte le mitigazioni , è stato fatto sparire. Non sa più a cosa appigliarsi per realizzare un’opera di quella portata , in mezzo alle case!

  2. Ma che cazzo ne sa quello di sviluppo !! Ma che se ne stia attorno ai fornelli…. farebbe molti meno danni lui e tutte quelle 5FAVE e quei rincoglionito a loro capo nonché del letame d’uomo padano!!!!

LASCIA UN COMMENTO