Otto punti per lo sviluppo di Calenzano: il programma elettorale di Riccardo Prestini

0
335
Riccardo prestiti Pd Calenzano

E’ stato presentato nel pomeriggio di martedì 16 aprile alla Casa del Popolo di Calenzano il programma elettorale di Riccardo Prestini, candidato sindaco sostenuto dalla coalizione “Calenzano Insieme” formata da Partito Democratico e Calenzano Futura.

Come si può leggere nel comunicato stampa, sono otto i punti del programma.

UNA CALENZANO, TANTE CALENZANO. Tanti centri dentro un centro più grande, Calenzano, ognuno con una propria identità da valorizzare e sviluppare. Tra le azioni previste: acquisire l’Altana e il giardino del Castello, rendere fruibili gli spazi della Chiesa della Compagnia per iniziative culturali e artistiche, riqualificare la piazza di Calenzano Alto. Per il centro cittadino prevista la riqualificazione di piazza della Resistenza e un percorso par- tecipato per individuare la destinazione dell’attuale caserma dei Carabinieri per funzioni civiche, culturali e turistiche. Per la “vecchia” sede della Polizia municipale viene con- fermata la destinazione a funzioni pubbliche e, nel frattempo, gli spazi possono essere messi a disposizione per nuove attività ed associazioni.
Tante le azioni previste per ogni frazione: tra le altre, un nuovo ponte di accesso a Carraia, la creazione di verde pubblico lungo la Marina, la realizzazione del nuovo collettore fognario a Settimello, il potenziamento del polo sportivo alla Fogliaia, la valorizzazione del- l’acquedotto romano a La Chiusa, la riqualificazione della piazza a Le Croci, la nuova illuminazione nell’area davanti al lago a Legri, l’ampliamento del centro civico a Villa Martinez e manutenzione straordinaria del parco al Nome di Gesù.

CALENZANO SOSTENIBILE. Mantenere e costruire una Calenzano verde ha una pluralità di significati. Significa realizzare nuovi parchi, a partire dai 40 ettari alle Carpugnane per le attività all’aperto, il tempo libero e lo sport, mantenendo in ottime condizioni quelli esi- stenti. Significa aumentare la raccolta differenziata e promuovere azioni per ridurre la produzione di rifiuti con l’apertura di punti di riciclo e riuso di oggetti altrimenti destinati allo smaltimento; dotare le scuole di abbattitori per il cibo non consumato in modo dadonarlo alle associazioni per i meno abbienti, stimolare l’efficienza energetica, puntare sulla rigenerazione urbana.Sarà favorito il recupero e la ristrutturazione dei mulini storici, in sinergia coi privati, per adibirli a funzioni turistico-ricettive, a partire dai mulini di Valigari e delle Bartoline. Tra gli obiettivi, per la mobilità, sarà avere meno traffico nel centro della città, convogliando sulle tangenziali esterne il transito di passaggio, soprattutto pesante. Sarà ampliata la rete di collegamenti ciclabili per dare vita ad una vera e propria intermodalità che raggiunga la “superstrada ciclabile” tra Firenze e Prato.

CALENZANO IN COMUNE. Una macchina comunale efficiente, servizi alla persona puntuali, attenzione alle fasce più delicate della popolazione. Tra le azioni previste, il potenziamento della Casa della Salute sotto il nuovo palazzo comunale perché diventi sempre più centrale e utile per i cittadini calenzanesi. L’impegno è anche di rafforzare la diagnostica locale per evitare spostamenti dei cittadini. Previsto il miglioramento della gestione interna al Comune delle segnalazioni per rendere maggiormente tempestiva e più efficace la nostra risposta.

CALENZANO LAVORA. In programma la creazione di un tavolo permanente con imprese, sindacati e associazioni di categoria per lavorare insieme a progetti e obiettivi. Tra gli obiettivi, la promozione di Calenzano come “biodistretto” di qualità agricola, con realizzazione di un “food hub”, un centro dedicato alle aziende agricole del territorio per promuovere i prodotti locali. Le aree del cementificio a Settimello, gli ex depositi ENI, i capannoni vuoti saranno mappati per rendere possibili nuovi insediamenti economici sostenibili per mantenere la vocazione manifatturiera e produttiva di Calenzano. Sarà proseguita la politica di agevolazioni a sostegno delle attività di vicinato per tutto il mandato, estendendo il progetto sperimentale su misure di sostegno alle attività economiche, come il concorso nelle spese di affitto e l’abbattimento della Tari.

Sarà ristrutturato il Centro Giovani, per renderlo un centro funzionale con attività musicali, di studio e di orientamento e avvio al lavoro. Per chi desidera avviare attività, realizze- remo spazi di coworking.

CALENZANO CRESCE NELLA SCUOLA E NELLA CULTURA. Il programma prevede un notevole impegno su rinnovamento e ampliamento del patrimonio edilizio scolastico. In primo luogo la nuova scuola dell’infanzia a Dietro Poggio, con liberazione degli spazi oggi utilizzati a Villa Martinez. A seguire, la realizzazione della nuova scuola primaria nell’area fra via Mazzini e via del Risorgimento e la sostituzione dell’attuale scuola primaria di Settimello con un nuovo edificio moderno e funzionale nella stessa area. Sarà promossa la creazione di ludoteche e spazi gioco per i bambini, anche a sostegno delle famiglie e dei genitori che lavorano. La biblioteca CiviCa sarà sempre più accessibile: prevediamo aperture per studio e let- tura anche il sabato pomeriggio e la sera, facendo una convenzione con le associazioni.

CALENZANO PROTEGGE E INCLUDE. L’obiettivo è una comunità coesa, che sappia includere e accogliere, tutelare i soggetti più fragili. Nello stesso tempo sarà garantito l’impegno perché tutti rispettino le regole: è tutelando la legalità che si tutelano uguaglianza di diritti ed equità. Tra le azioni previste la creazione di un tavolo permanente con le associazioni, un luogo di confronto convocato periodicamente per coordinare le attività, ascoltare le segnalazioni. Prevista la riqualificazione di alcuni alloggi di Edilizia residenziale pubblica e della manutenzione del patrimonio immobiliare Erp esistente; il rilancio dell’Ufficio Casaper sostenere le persone a basso reddito, accrescere la dotazione di alloggi a affitto age- volato e destinare una parte della graduatoria a genitori separati con figli. Previsto un potenziamento dei servizi diurni per villa Magli, impegno per ristrutturare insieme agli altri Comuni della Piana, la residenza de Le Gorette. In programma il potenziamento del Corpo dei Vigili urbani con l’assunzione di più agenti di Polizia Municipale, per poter ampliare i servizi con maggiore presenza sul territorio; l’installazione di nuove telecamere di sorveglianza che porteranno la nostra dotazione dalle 20 attuali alle oltre 40 entro la metà del prossimo anno. Rafforzamento dei con- trolli nelle imprese, soprattutto del settore manifatturiero, per verificare che siano rispet- tate le regole di sicurezza, igiene, sanità, diritti dei lavoratori.

LA CALENZANO DELLO SPORT. La consulta dello sport è uno strumento indispensabile per fare rete fra le tante esperienze sportive di Calenzano, per ascoltare i problemi e ricercare insieme soluzioni. Sarà istituita una borsa di studio per meriti sportivi: un sostegno per lo studio ai giovani calenzanesi che si distinguono nelle discipline sportive. Saranno mantenuti all’avanguardia impianti e attrezzature. In programma la realizzazione della nuova piscina olimpionica e l’ampliamento del palazzetto. Previsti investimenti per i campi sportivi del Comune da manutenere, spazi che devono diventare sempre più promozione turistica collegata allo sport e manifestazioni di ambito regionale e nazionale.

CALENZANO PARTECIPA. Sarà fatto un Regolamento dei beni comuni e di cittadinanza attiva, prevedendo la partecipazione dei cittadini alla gestione di parti della città come giardini, spazi, aree verdi e immobili per aumentarne la fruizione da parte della comunità. Previsti lavori e servizi di utilità sociale per i richiedenti asilo: coinvolgeremo i migranti ospiti a Calenzano nella nostra comunità offrendogli percorsi di formazione in cambio del- la loro partecipazione ai lavori di pubblica utilità.

“La coalizione Calenzano Insieme – ha detto Riccardo Prestini – si candida al governo del Comune di Calenzano con la convinta consapevolezza di rappresentare una proposta credibile ed avanzata, sia per le idee e il programma concreto e conseguibile nei prossimi cinque anni, sia per la squadra di donne e uomini impegnati a sostenere tale programma. Per Calenzano nei prossimi anni vogliamo rendere possibili nuovi importanti traguardi, rendendo la nostra cittadina ancora più accogliente ed aperta, sostenibile, attrattiva ed inclusiva, capace di mettere in rete le straordinarie risorse delle associazioni e del volontariato, di creare ulteriori opportunità per la propria crescita economica, civile e culturale, favorendo la nascita e lo sviluppo di energie nuove. La nostra proposta politica, il nostro programma e la nostra squadra, costituiscono un’efficace sintesi di forze e soggetti politici diversi, di esperienze di vita e capacità professionali e umane molteplici, tutte però unite e impegnate a rafforzare i nostri valori politici ed etici fondativi: libertà, democrazia, solidarietà, accoglienza, rispetto altrui, dialogo e confronto democratico”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO