Pd Calenzano: “Grazie al senatore Pittella, lottiamo per un’Europa democratica e sociale”

0
65

Il Pd Calenzano ringrazia il senatore Gianni Pittella per la sua partecipazione alla serata di venerdì 29 giugno. Si è trattato di un’occasione eccezionale per discutere con un protagonista della politica europea, al quale abbiamo posto due domande fondamentali: come possa tornare l’Europa sul cammino dell’integrazione e come possano i partiti progressisti e socialisti sfidare le destre sovraniste che avanzano in tutto il continente, mettendo a rischio l’eredità di 70 anni di pace e sviluppo.

Il senatore Pittella è stato chiaro: un’Europa solo monetaria e concentrata sui sistemi bancari non può funzionare. Serve un’Europa più democratica, in cui il presidente della Commissione europea venga eletto direttamente dai cittadini; un Parlamento Europeo che abbia realmente potere di iniziativa legislativa.

Soprattutto, serve un’Europa che possa fare politica economica e garantire i diritti sociali, costruendo innanzitutto un’assicurazione europea di disoccupazione. Il nazionalismo, come ha detto citando Mitterrand, è guerra: ed è questo il rischio vero che corre il nostro continente se le destre non troveranno un’opposizione forte e soprattutto una sinistra che torni a interpretare i bisogni della gente, delle classi popolari, che oggi nelle periferie urbane e territoriali votano Salvini in Italia e Marine Le Pen in Francia. Questo è il tema su cui dovrà lavorare anche il Partito Democratico nel suo prossimo congresso: non sui nomi, ma su contenuti che mettano al centro i cittadini più deboli, la povertà e il lavoro, in una cornice fortemente europeista.

Il dibattito è stato arricchito dalle domande dei partecipanti, numerosi nonostante le tante iniziative in contemporanea sul territorio e che ringraziamo per la loro adesione. È il segnale di una volontà di discutere, di incontrarsi e confrontarsi, che già avevamo riscontrato nella serata con Dario Parrini e che oggi possiamo nuovamente confermare. Continueremo a lavorare per creare sempre più occasioni di dibattito politico e culturale, anche per arricchire il percorso congressuale che vedrà presto impegnato il Partito Democratico a livello nazionale“.

Partito Democratico di Calenzano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO