Piazza Galvani, Quercioli (Insieme-SBC): “L’amministrazione solleciti un tavolo con i vari livelli istituzionali e Ferrovie”

0
77
TuttoSesto

Nei giorni scorsi Insieme Cambiamo Sesto-Per Sesto Bene Comune ha presentato i risultati del questionario che hanno messo in evidenza, tra le altre cose, la necessità di riqualificare piazza Galvani. Anche l’associazione culturale A Sesto Acuto si è espressa su questo tema (LEGGI QUI). Riportiamo di seguito il comunicato stampa di Maurizio Quercioli, capogruppo della coalizione:

Non possiamo che accogliere con grande soddisfazione il comunicato dell’associazione “A Sesto Acuto”sul tema della stazione di Sesto che di recente è apparsa sulla stampa proprio per commentare i risultati del nostro questionario sulla zona di piazza Galvani.

La nostra iniziativa, come tutta la nostra azione politica, mira ad un coinvolgimento più ampio della società civile, delle associazioni e delle istituzioni. Consideriamo dunque elemento di grande valore che sulla situazione di piazza Galvani abbiano partecipato i cittadini – con il questionario – e che una associazione di professionisti abbia definito importante la nostra iniziativa.

Non restano ora che le istituzioni.

Già la presenza del consigliere regionale Tommaso Fattori alla nostra conferenza stampa definisce il coinvolgimento che riteniamo necessario del livello regionale; per il prossimo futuro abbiamo poi chiesto un incontro con il consigliere dell’area metropolitana responsabile per la mobilità.

Chiediamo a questo punto che l’amministrazione comunale di Sesto si impegni e solleciti un tavolo con i vari livelli istituzionali e con Ferrovie con un doppio scopo: migliorare il sistema di mobilità (ad esempio con l’introduzione di un numero maggiore di corse dei treni metropolitani e con un migliore collegamento pubblico delle frazioni del Comune con la stazione ferroviaria) e trasformare l’intera area intorno alla stazione attraverso il nuovo piano strutturale.

Esiste già una bozza di progetto per ridare vita a quella zona della città ed è bene che sia finalmente portato avanti e ampliato all’interno di una visione complessiva di cambiamento del centro cittadino“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO