SI Campi contro Salvini: “Le sue parole sull’aeroporto sono di una superficialità sconcertante”

0
90

Stanno facendo discutere, e non poteva essere altrimenti, le parole rilasciate a Lady Radio pochi giorni fa dal vice premier Matteo Salvini sul potenziamento dell’aeroporto di Firenze. E’ duro, a tal proposito, il commento di Sinistra Italiana Campi Bisenzio:

Le dichiarazioni di Salvini in merito alla costruzione del nuovo aeroporto di Firenze sono di una superficialità sconcertante. Salvini si dice favorevole all’infrastruttura perché “più si viaggia meglio è” e perché Firenze è Firenze e lui ritiene che abbia bisogno “di più non di meno”.

E questo è tutto. Lo sviluppo per Salvini consiste, evidentemente, nel “fare” indipendentemente dalle conseguenze. Questo concetto di “più non di meno” è la sintesi di una idea di sviluppo che niente ha a che vedere con la sua sostenibilità; cioè con l’idea di uno sviluppo compatibile con la salvaguardia dell’ambiente e dei beni per le generazioni future.

Occorrerà avvertire Salvini che la costruzione del nuovo aeroporto – là dove è previsto – definisce lo sconvolgimento della Piana Fiorentina. Che è previsto lo spostamento di un lago, la deviazione del Fosso Reale,  l’impossibilità di sviluppo del Campus Universitario la cui attività, anzi, diverrebbe critica stante che i laboratori e le aule si trovano a poche centinaia di metri dal centro della nuova pista. Che verrebbero aggravate le condizioni ambientali, e le relative ricadute sulla salute dei cittadini, già definite critiche da una Verifica di impatto ambientale (VIS) del 2005. Che un aeroporto internazionale la Toscana lo ha già: è Pisa. E quindi basterebbe creare una linea veloce tra Firenze e Pisa e non ci sarebbe bisogno di fare un nuovo aeroporto.

Ma tutto questo a Salvini non importa. Lo scopo era piuttosto quello di collocarsi quale interlocutore politico per quel raggruppamento di interessi economici presenti in città e che vedono nell’aeroporto una fonte immediata e mediata di guadagno. Un raggruppamento di interessi in grado di condizionare consenso e voti.

Sinistra Italiana ha un’idea diversa di sviluppo: si deve fare ciò che è necessario e non danneggia l’ambiente ed il territorio, ed un’ idea diversa della politica intesa come perseguimento del bene comune e non degli interessi di pochi“.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO