Stato di salute delle manutenzioni e dei collaudi di ponti e cavalcavia a Campi: Gandola (FI) presenta una richiesta

0
101

Quale è lo stato dei luoghi, delle manutenzioni ordinarie e strutturali e dei collaudi di ponti e cavalcavia del territorio di Campi Bisenzio?

A chiederlo stamani con una richiesta protocollata all’attenzione del Dirigente del “V Settore” del Comune di Campi Bisenzio è stato Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio.

Il 14 agosto scorso, il crollo del Ponte Morandi a Genova,  ha profondamente colpito l’intero Paese. Il disastro ha di nuovo messo in luce i problemi derivanti dall’obsolescenza delle infrastrutture, non solo viarie, nel nostro paese, dalla carenza di manutenzione, dall’insufficiente vigilanza su una rete stradale e autostradale che avrebbe urgente bisogno di essere ammodernata e nel frattempo messa in sicurezza.

Per questo – si legge nell’atto redatto dal capogruppo – per evitare il ripetersi di tragedie, che ci hanno profondamente scosso, è necessario che gli amministratori pubblici dimostrino senso di responsabilità e sollecitino risposte certe, affinché si possa garantire sicurezza alle migliaia di cittadini che ogni giorno attraversano per lavoro e necessità strade, ponti e viadotti del nostro territorio attraverso la percorribilità di infrastrutture che si dimostrino moderne ed efficienti, costruite o ricostruite, non al risparmio, ma con materiali di massima affidabilità.

Ciò premesso, l’atto protocollato chiede di conoscere il numero totale dei ponti, viadotti, sovrappassi ad altre strutture sopraelevate, comprese quelle pedonali e ciclabili, presenti presso il territorio comunale di Campi Bisenzio nonché se esista un effettivo monitoraggio puntuale sullo stato delle infrastrutture viarie e sugli eventuali interventi. Viene chiesto, altresì,  l’indicazione delle strutture che presentino criticità strutturali tali da necessitare un intervento anche di sola manutenzione ordinaria da qui ad un anno.

Vieppiù, visto che nei giorni scorsi alcuni cittadini hanno contattato il nostro gruppo consiliare chiedendo rassicurazioni sul Ponte sul Bisenzio in Via di San Quirico a Capalle e sul Ponte sul fosso Macinante di Via Ponte al Santo a San Donnino, con l’atto presentato chiediamo precise rassicurazioni in merito. Le predette strutture  presentano infatti visivamente, cavi di ferro arrugginiti e scoperti, balaustre in pessimo stato e manto stradale, stralli e piloni in cemento sconnessi o fortemente corrosi.

Infine, abbiamo chiesto rassicurazioni anche sul Ponte sul Bisenzio di Via Santo Stefano e sul ponte di Via Albert Einstein.

Al riguardo – conclude il capogruppo Gandola – dall’amministrazione comunale ci attendiamo risposte rapide e concrete mettendo in moto, laddove necessario, un monitoraggio reale delle infrastrutture del nostro territorio tale da offrire rassicurazioni a chi, tutti i giorni, viaggia in automobile.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO