27 settembre 1980 – L’ultimo scudetto della Rari Nantes Florentia

0
148
Pallanuoto
Pixabay

Firenze 365, la rubrica curata da Daniele Niccoli, autore del libro omonimo edito da apice Libri 

Fatti e aneddoti legati alla storia della città di Firenze raccontati giorno per giorno

Un aiuto per conoscere la nostra semenza e per intuire il nostro futuro.

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti
me per seguir virtute e canoscenza   (Dante, Inferno, canto XXVI)

Nel primo libro dell’Enedide, Virgilio descrive il naufragio di una delle navi di Enea sorpresa in mare aperto da una tempesta scatenata da Giunone e così illustra i pochi marinai che riescono a rimanere a galla:

Apperent rari nantes in gurgite vasto (Publio Virgilio Marone)

Molti anni più tardi, la locuzione Rari Nantes fu adottata come nome delle società sportive di nuoto con il termine Rari che vide cambiare il suo significato originario e fu interpretato come Scelti. L’introduzione di questo nome particolare è legata ad Achille Santoni, un pioniere del nuoto fondatore nel 1891 del circolo Rari Nantes di Roma, e poi, nel 1899, della Federazione italiana cui, qualche anno più tardi, aderì anche il circolo di Firenze.

Questo si era costituito il 9 maggio 1904 con sede sulla riva dell’Arno nella zona di Gavinana. Per molti anni la sua unica piscina fu proprio il fiume che attraversa Firenze. Oggi la Rari Nantes Florentia è fra le più importanti Società sportive d’Italia. Con ventidue atleti campioni italiani assoluti nel nuoto e sette titoli italiani nei tuffi è il sodalizio sportivo più titolato della Toscana.

Le maggiori soddisfazioni le ha riscosse nella pallanuoto, disciplina introdotta nelle attività societarie solo 1929 grazie a Pino Valle un ligure che si era trasferito a Firenze. Da quel primo campionato, la Florentia non ha mai abbandonato la massima serie. Furono sufficienti quattro anni per arrivare al primo scudetto e inaugurare un periodo felicissimo che portò alla conquista di sette titoli fino al 1948. Fra i giocatori più rappresentativi di quella fase, Giordano Goggioli, poi diventato famoso giornalista e i fratelli Pandolfini che si aggiudicarono anche la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Londra del 1948. La squadra fiorentina fornì tre atleti anche alla nazionale vincitrice della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Roma del 1960: Danio Bardi, Gianni Lonzi e Brunello Spinelli.

La vittoria nel campionato nazionale è tornata solo nel 1976 grazie a un gruppo di buoni giocatori guidati da un autentico fuoriclasse: Gianni de Magistris. Bomber formidabile in grado di vincere la classifica cannonieri per quindici anni consecutivi dal 1969 al 1984. In tutta la carriera De Magistris ha segnato più di duemila gol di cui 1228 in campionato. Detiene il record assoluto di gol in una stagione: 104. In Nazionale ha disputato 382 partite segnando 725 gol. E’ stato campione del mondo a Berlino nel 1978 e ha partecipato a cinque Olimpiadi. Il 27 settembre 1980 la Florentia si è aggiudicata il suo ultimo scudetto con 41 punti, 220 gol fatti e 119 subiti, 19 vittorie, tre pareggi e nessuna sconfitta. Capocannoniere? Gianni de Magistris con 102 gol.
Daniele Niccoli

Per leggere le puntate precedenti clicca qui e vai sulla pagina del sito tuttosesto.net 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO