Aeroporto, Fossi: “I sindaci non si meritano le offese”

0
222
TuttoSesto

Attraverso un post pubblicato su Facebook, il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, commenta la vicenda dell’aeroporto in seguito all’annullamento della Valutazione d’Impatto Ambientale da parte del tar della Toscana:

Ho sempre rispettato e continuo a rispettare le opinioni e le posizioni di tutti. Non mi sono mai permesso di offendere né di appellare qualcuno in modo gratuitamente denigrativo, tantomeno persone appartenenti allo stesso mio schieramento.

Anche su un argomento ostico come quello dell’aeroporto di Peretola mi sono confrontato sempre con tutti, sedendomi a tutti i tavoli senza mai venire meno alle mie convinzioni.

Una posizione, la nostra, scevra da ideologismi o pregiudizi ma conscia del fatto che lo sviluppo deve sempre fare rima con salvaguardia dell’ambiente e con il mettere al primo posto la salute delle persone.
Ho dato la possibilità a tutti di parlare, perché sono un uomo di sinistra
che crede nelle dinamiche della democrazia liberale, attirandomi anche le critiche e le contestazioni feroci dei contrari a questa opera, quando ho ritenuto giusto ospitare il gazebo di Toscana aeroporti, perché tutte le opinioni devono essere ascoltate e rispettate anche quando non si condividono perché da là nasce la ricchezza del confronto.

Governo da sei anni un comune bellissimo ma complesso come molti dei comuni di questa zona che sta tra Prato e Firenze. Lo faccio con un riformismo radicale che unisce i miei valori, quelli della mia storia, alla concretezza delle scelte. Lo faccio perché ci credo, per la mia città, per la mia regione, per il mio paese, per la mia amata sinistra.

Lo faccio provando, con quello che posso riuscire a fare, ad aiutare tutti i miei amici e compagni sindaci che si sbattono tutti i giorni e spremono litri di sudore nel tentativo di rendere migliore la vita dei loro cittadini.
Per questo, sempre con molto rispetto e attenzione alle posizioni di tutti, non accetto aggettivi o definizioni denigratorie. Non ce lo meritiamo noi, non se lo merita il nostro mondo, non se lo merita la sinistra.

E non se lo meritano, in fase di campagna elettorale ancora aperta, i compagni sindaci ancora in corsa per vincere come per esempio il mio amico Matteo Biffoni , che sta facendo un lavoro eccezionale per continuare a governare bene Prato. Matteo che, insieme a me e ad altri, è stato offeso in questi giorni solo per un pensiero diverso e per aver messo la faccia su una battaglia politica.
Ripartiamo dal rispetto e dal confronto. Io ci sono e ci sarò sempre”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO