Aeroporto, Toccafondi (IV): “Bene che si torni a dialogare”

0
256
Toccafondi-Renzi

Abbiamo apprezzato le parole del “grande oppositore” Falchi, perché dirsi possibilista è un buon atteggiamento di confronto. E apprezziamo anche che si torni a dialogare. Noi non facciamo geometria ma politica. Io da politico chiedo una pista normale, dove si atterri e decolli anche con un po’ di brutto tempo che colleghi Firenze e la toscana al bacino del mediterraneo, che consenta al privato di investire soldi suoi, che si possano creare nuovi posti di lavoro e che consenta di chiudere l’attuale pista” così il deputato fiorentino di Italia Viva Gabriele Toccafondi, questa mattina ai microfoni di Lady Radio.

 

“Siano i tecnici a dire quanti gradi, quanto parallela, quanto convergente. L’importante è che non si rimanga allo status.

Ora bisogna correre – conclude il deputato di Italia Vivaperché sono 30 anni che non solo si parla della nuova pista, ma sono 30 anni anche che si vota, in qualsiasi ente locale della toscana, a favore della nuova pista. E nel frattempo, i voli dirottati a causa dell’attuale pista, non si contano più. Per trovare una soluzione serve dialogo. Bene quindi la cena e se utile fatene subito un’altra”.


NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO