Brunori (Lega Sesto): “Scritte blasfeme davanti alla scuola. Superato ogni limite”

0
323
Piazza De Amicis-Vandalismo

A tutto c’è un limite, e stavolta il limite è stato ampiamente superato.
Nella notte tra domenica e lunedì sono comparse scritte sul pavimento tra le panchine di Piazza De Amicis, tra cui una orrendamente blasfema, oltre ad una quantità notevole di rifiuti lasciati intorno.

I sospetti ricadono sulle ormai famose bande di ragazzini che imperversano a Sesto, ma non è esclusa anche una pista anarchica visto anche i simboli che sono stati pitturati a mo’ di firma. Purtroppo non è la prima volta che questo accade, ma è il primo caso di blasfemia.

Piazza De Amicis-Vandalismo
Ormai, sicuri della loro impunità, questi soggetti spadroneggiano e alzano sempre più l’asticella delle loro bravate. Dopo aver provveduto personalmente a rimuovere la bestemmia, abbiamo contattato in primo luogo il sindaco che ha ignorato completamente la nostra comunicazione.

Piazza De Amicis-Vandalismo
Delusi da tale comportamento, abbiamo deciso come Gruppo Lega di rimuovere anche le altre scritte e far presente a tutti gli organi di stampa locali la gravità della situazione e la necessità sempre più evidente dell’installazione di impianti di video sorveglianza almeno nelle aree più sensibili. Piazza De Amicis è sede della più grande e storica scuola elementare, con tanti bambini che giocano in piazza (per “fortuna” meno in questi giorni di zona rossa).

Che esempio vogliamo dare a questi bambini?
Con che immagine della città devono crescere i nostri figli?
Una città in cui chiunque si può permettere di imbrattare impunemente beni pubblici, ancor più davanti alle scuole?
Crediamo sia arrivato il momento di intervenire.
Tutti i Comuni limitrofi (Campi, Calenzano, Firenze, etc) stanno installando le telecamere anche con chiari successi.
Perché il nostro sindaco si ostina ad ignorare questa evidenza?
Metta da parte l’orgoglio e quel residuo di stanca e obsoleta ideologia e ascolti i cittadini.
Qui non è più una battaglia della Lega, ma è una battaglia dei cittadini onesti e per bene contro la prepotenza e il malcostume di pochi che si atteggiano a piccoli padroni della città.
È l’ora di dire basta.
È l’ora di agire”.

Daniele Brunori – Lega Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO