Calenzano alto: presentato il progetto di recupero dell’Oratorio

0
46
Comune di Calenzano

CALENZANO – E’ stato presentato sabato scorso il progetto di recupero e restauro dell’Oratorio del Santissimo Sacramento di Calenzano alto, costruito tra il 1583 e il 1584 e dichiarato proprio recentemente di interesse culturale dal Ministero della Cultura.
Sono intervenuti Riccardo Prestini, sindaco del Comune di Calenzano; Maurizio Bresci, responsabile area Pianificazione urbanistica e Edilizia del Comune di Calenzano; Valeria Lombardo e Paola Ricco, Soprintendenza archeologica, Belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato; Barbara Giannessi e Francesco Orsucci, direzione dei lavori del progetto di restauro; Giancarlo Lastrucci, past president Lions Club Prato Curzio Malaparte.

“Questo intervento di restauro ci consentirà – ha detto il sindaco Riccardo Prestinidi rendere lo spazio dell’Oratorio fruibile da parte dei cittadini e dei visitatori, inserendolo in un circuito di museo diffuso del borgo, ma anche di riportarlo alla sua bellezza originaria, rendendo possibile ricondurre nella sua collocazione originaria le opere attualmente conservate nei depositi della Soprintendenza. Un ringraziamento alla Soprintendenza e alla Diocesi per la collaborazione, all’assessore alla Cultura Irene Padovani, all’area Pianificazione e urbanistica e all’area Cultura del Comune di Calenzano per il lavoro svolto e al Lions club per il finanziamento del restauro del portale d’ingresso”.

Fin dal 2020 c’è stato un confronto tra Ente comunale e Soprintendenza per suddividere in stralci l’intervento sull’Oratorio, che prevede la messa in sicurezza e adeguamento impiantistico a cura del Comune di Calenzano e il restauro conservativo della facciata a cura della Soprintendenza.

I lavori comprendono il restauro dei due portali di accesso all’Oratorio, sia nella parte di pietra serena che nella parte lignea, l’adeguamento dell’impianto di riscaldamento e dell’impianto di illuminazione con posizionamento di faretti a led sul cornicione interno in pietra serena e sulle capriate. L’intervento restituirà alla cittadinanza un luogo chiuso da anni, ampliando la fruizione degli spazi culturali, con attenzione alle persone con disabilità specifiche, attraverso la creazione di percorsi privi di barriere architettoniche. L’Oratorio sarà parte del museo diffuso del borgo di Calenzano alto, insieme al Museo del figurino storico, al giardino, all’altana e al castello.

A breve partiranno gli interventi a cura del Comune, essendo stata espletata la gara per l’affidamento dei lavori dell’importo di circa 30 mila euro, che riguarderà gli impianti elettrico e antintrusione e quelli relativi al contributo volontario del Lions club Prato Curzio Malaparte per il restauro del portone ligneo d’ingresso.
A seguire saranno eseguiti quelli conservativi a cura della Soprintendenza sulla facciata e in un secondo momento è previsto anche l’intervento sull’interno della struttura, sull’intonaco e le decorazioni, in modo poi da poter ospitare nuovamente le opere d’arte nella loro collocazione originaria.

Comune di Calenzano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO