Calenzano, Baratti (Lega): “Perso contributo regionale per sottopasso di via Baldanzese”

0
217
Daniele-Baratti

Daniele Baratti, consigliere comunale della Lega a Calenzano, fa luce sulla perdita del contributo regionale per il sottopasso di via Baldanzese. Baratti ha presentato una mozione durante l’ultimo Consiglio comunale:

Perso contributo regionale per errori di valutazione.

In data 22 Luglio 2019 é stata pubblicata la determina n. 457 che impegnava l’importo di euro 15.114,00 a favore della Regione Toscana in quanto era stato revocato un contributo. Per comprendere la vicenda risulta però necessario fare un passo indietro.

 

La mobilità del sottopasso di via Baldanzese è gestita mediante una regolamentazione semaforica con un senso unico alternato di marcia e da barriere mobili che si attivano in caso di forti piogge. Il Comune di Calenzano ha partecipato al bando regionale denominato progetto “Legalità e sicurezza” inserito all’interno del Programma regionale di sviluppo 2016-2020 chiedendo un cofinanziamento di circa 18 mila euro di cui 15mila destinati all’attivazione del progetto di messa in sicurezza del sottopasso ed in particolare all’implementazione del sistema di videosorveglianza.

 

Successivamente é stato redatto il progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo/esecutivo nonché di miglioramento della sicurezza del sottopasso per un totale di circa 27mila euro. 

 

Con delibera di giunta n. 86 del 21 Maggio 2019 è stato approvato il progetto definitivo-esecutivo. Tenuto conto di quanto sopra ho deciso di presentare una interrogazione alla quale ha risposto l’assessore Giusti. 

 

Quest’ultimo ha affermato che quando sono stati chiesti i contributi regionali per la videosorveglianza si ipotizzava che sarebbe stato possibile chiederli anche nella parte progettuale e che la Regione ammettesse il finanziamento anche con i lavori eseguiti successivamente.

 

La Regione invece ha ritenuto che quei fondi potessero essere utilizzati solo dopo la conclusione effettiva dei lavori e quindi non ha riconosciuto la quota parte destinata al sottopasso di via Baldanzese. 

 

Sinceramente questa risposta mi lascia molto perplesso soprattutto per la superficialità con la quale è stata gestita tale vicenda. Adesso come intende procedere l’amministrazione? Sarà necessario trovare nuovi fondi a bilancio che potevano essere utilizzati per altri progetti. Ancora una volta a rimetterci sono i cittadini”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO