Calenzano, M5S: ” Calenzano comune srl, lati oscuri e poco trasparenti”

0
264

Dopo aver appreso dell’invio della formale diffida, a firma dell’avv. Eleonora Barneschi, in nome e per conto del proprio assistito, dr. Alessandro Manetti super consulente della Calenzano comune srl dal 2006 al 2016 , inviata a tutti gli organi istituzionali dell’Amministrazione Comunale di Calenzano; dal sindaco agli esponenti il Consiglio Comunale compreso, oltre che ai membri del Collegio dei Revisori dei Conti. Inoltre la stessa diffida è stata inviata per conoscenza anche alla Calenzano Comune Srl e al proprio consulente legale; avv. Claudio Pinnellini.

La diffida riporta ad oggetto: ALESSANDRO MANETTI / COMUNE DI CALENZANO :

Mancato pagamento di competenze professionali da parte della Calenzano Comune S.r.l. unipersonale – Diffida ai sensi e per gli effetti dell’art. 2497 C.C.

Come riportato in oggetto la diffida si riferisce a mancati pagamenti, per mansioni svolte fuori e in aggiunta ai contratti di consulenze, come apprendiamo testualmente dalla diffida: il Dott. Manetti, preso atto dell’avvenuta conclusione del rapporto con la Calenzano Comune, ha proceduto, come suo diritto, a quantificare il compenso spettante per lo svolgimento delle Ulteriori Attività in complessivi Euro 447.985,31, oltre contributo integrativo 4% ed IVA ai sensi di legge, come risulta dal progetto di notula che il Dott. Manetti ha inviato tramite p.e.c. alla Società in data 13 settembre 2016. Come si può constatare si tratta di una richiesta molto impegnativa oltre il peso economico, la richiesta denuncia, implicitamente, anche gravi accuse di inadempienze che danneggiano, irrimediabilmente, sia l’immagine della Società in House che quella dell’Amministrazione Comunale.

Per il movimento 5 stelle la cosa assolutamente inaccettabile, è la superficialità e l’incuria, con cui il Sindaco, la Giunta e tutti coloro che erano informati sull’accaduto, hanno ritenuto di non avere il dovere di informare, a loro volta, il Consiglio Comunale ed aprire un confronto, anche semplicemente per raccogliere un parere, collegiale, di come affrontare il problema. Invece hanno tenuto un comportamento in obbedienza alla sindrome dello struzzo forse, chissà, nella speranza che tutto rientrasse nel silenzio.

Dato che il 31luglio, è programmata una seduta consiliare, in occasione della quale è previsto l’approvazione del bilancio consuntivo per l’anno 2016 della Calenzano Comune Srl, non sapendo come dovrà essere contabilizzata la richiesta che con IVA e contributo assommerà ad oltre 550.000 euro, ci chiediamo che valore può avere l’approvazione del bilancio consuntivo? Per questo motivo, IL MOVIMENTO 5 stelle che da oltre 3 anni contesta la gestione poco trasparente di questa società fortemente indebitata , ha chiesto l’indizione di un Consiglio Straordinario, puntualmente respinto. Con questi presupposti i consiglieri del Movimento diserteranno l’assemblea del consiglio del 31 luglio. Per un’Amministrazione che dichiara la trasparenza una qualità sempre perseguita, vorremmo ricordare che trasparenza è un atteggiamento di chiarezza: di linguaggio, di diffusione, di apertura. La trasparenza non è un atteggiamento ma attiene ad un esercizio intellettuale costante, la trasparenza risponde ad un esigenza non di tolleranza ma di accoglienza delle istanze che giungono fuori di noi. Egregio sindaco Biagioli non basta un collegamento in streaming per potersi dichiarare trasparenti, non è sufficiente neppure a placare la coscienza;

In tutto questo non capiamo perché il presidente del consiglio taccia , e faccia rispondere al sindaco in una lettere che ha inviato a questo gruppo per dire NO ad un consiglio specifico prima del bilancio, a lei spetta il compito di decidere formalmente sulla richiesta di chiamare un consiglio Comunale su una vicenda che forse il partito democratico o quel che resta di esso in consiglio Comunale vuole far sbollire in assoluto silenzio.

A questo punto non resta che mettere a conoscenza la Prefettura di Firenze di quanto sta accadendo e consegneremo tutti questi documenti alla Procura della Repubblica di Prato per far luce sulle accuse formulate dal super consulente nei confronti della società Calenzano Comune srl.

I consiglieri comunali del movimento 5 stelle

Americo D’Elia

Antonio De Natale

NESSUN COMMENTO